Buccheri, Caiazzo scrive all’Ast: “anticipare la corsa degli studenti pendolari che devono rientrare a casa”

Non è la prima volta che il sindaco Alessandro Caiazzo scende in campo a tutela degli studenti pendolari

immagine dal web

Il sindaco di Buccheri in difesa degli studenti pendolari del suo comune, che studiano a Canicattini Bagni e Palazzolo Acreide. Alessandro Caiazzo ha scritto, infatti, all’Ast per chiedere di anticipare di 15 minuti la corsa che da Palazzolo Acreide riporta a Buccheri gli studenti degli istituti superiori la quale, a oggi, è prevista alle 14.30.

Una richiesta – chiarisce il primo cittadino – che nasce dalla necessità anticipare il ritorno a casa degli studenti che attendono fino alle 14.30 e che raggiungono Buccheri non prima delle 14.50; non pretendiamo che gli studenti siano riportati a casa alle 14.15, come giustamente avviene per i residenti dei comuni in cui insistono gli istituti superiori, ma riteniamo corretto che gli riescano a far rientro non oltre le 14.30”.

Un anticipo quindi di 15 minuti circa che, apparentemente irrilevante, consentirebbe agli studenti di raggiungere casa in un orario più accettabile. Non è la prima volta che il sindaco Alessandro Caiazzo scende in campo a tutela degli studenti pendolari, che oltre a dover affrontare giornalmente il viaggio per raggiungere gli istituti superiori, spesso si sono trovati a dover fronteggiare anche le diverse problematiche connesse al servizio di trasporto pubblico.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi