Calcio, trasferta ancora amara per il Cassaro: vince il Mazzitelli 2-1

Gli azzurri sono abili nel rimettere in piedi la partita dopo l'iniziale svantaggio firmato da Guastella. La rete di Peluso illude, ma alla fine sono i ragusani a portare a casa l'intera posta in palio

Il Cassaro inaugura il 2018 con l’ennesima sconfitta fuori casa, perdendo per 2-1 contro il Mazzarelli Calcio allo stadio “Giorgio Ottaviano” di Ragusa.  Una sconfitta, frutto di una prestazione opaca, che allontana sempre di più la squadra azzurra dalla zona playoff ed evidenza i suoi problemi soprattutto lontano dalle mura amiche.

Una partita tesa e nervosa da entrambe le squadre, consapevoli delle proprie posizioni in classifica. Una gara fallosa caratterizzata da frequenti interruzioni di gioco (7 ammonizioni e l’espulsione dell’allenatore azzurro Bonfiglio – la seconda di questo campionato), con la squadra di casa che ha saputo portare a casa i tre punti, creando più opportunità e sapendo sfruttare le occasioni presentate.

Dopo l’iniziale fase di studio, il Cassaro ha la prima vera occasione per sbloccare il risultato al 9’; il tiro di Sequenzia su calcio di punizione finisce alto sopra la traversa della porta difesa da Cilia. Il Mazzarelli si fa vivo e al 17’ il tiro di Stefano Carrubba da fuori area esce di poco fuori. Un minuto dopo, la squadra di casa sciupa con Davide Fumia una ghiotta occasione per portarsi in vantaggio. Calcio di punizione ai margini dell’area di rigore da parte di Salvatore Fumia, il suo cross trova la testa del capitano rosso azzurro che manda il pallone appena fuori del palo destro del portiere Caruso.

Il primo tempo continua con calci piazzati e attacchi timidi dalle due squadre in campo fino al 40’, quando l’arbitro Mattia Vaccarella assegna un calcio di rigore in favore della squadra ragusana per un fallo di Tarantello su Moriggi. Dagli 11 metri, Guastella porta in vantaggio il Mazzarelli.  Salvatore Fumia ha l’opportunità di raddoppiare al 44’, ma il portiere azzurro Caruso è bravo a parare la sua punizione.

La ripresa inizia con la doppia sostituzione da parte del Cassaro; il difensore Corrado Giardina entra per Steven Ganci e l’attaccante Francesco Peluso per Selem Souihli. Dopo appena 40 secondi, l’attaccante neo-entrato pareggia l’incontro con un capolavoro direttamente dalla bandiera dell’angolo; la sua parabola si infila sotto la traversa e il 31enne giocatore di Ferla prende meritatamente gli applausi degli spettatori.

L’attaccante azzurro ha l’occasione per raddoppiare al 53’: lanciato da Sequenzia a tu per tu con Cilia, viene fermato dall’arbitro per dubbio fuorigioco. I padroni di casa escono alla distanza e iniziano a sfornare una serie di occasioni da rete, la più importante è un calcio di punizione del solito Salvatore Fumia che esce di poco al 59’.  Cinque minuti dopo, Leonardi, sfruttando un disimpegno difensivo da parte di C. Giardina, colpisce il palo per poi finire tra le braccia di Caruso.

Appena 120 secondi dopo, la traversa nega la doppietta al solito Francesco Peluso; la sua punizione dal limite dell’area si schianta sul montante per poi essere allontanata dalla difesa casalinga. Al 67’, una punizione di Leonardi finisce alta. Due minuti dopo, la squadra di casa protesta con veemenza per un presunto colpo di mano in area. Al 73’, il palo salva nuovamente il Cassaro. Calcio d’angolo per la squadra casalinga, un tentativo di allontanare il pallone dall’area finisce sui piedi del difensore Gurrieri che da 20m colpisce il legno; la sfera poi vaga minacciosamente vicino la linea di porta per essere poi allontanata definitivamente dalla difesa azzurra.

Al 78’, la squadra allenata da Angelo Scalone trova il goal del 2-1. Rimessa laterale vicino all’area di rigore, la difesa azzurra ha difficoltà ad allontanare il pallone e il centrocampista Stefano Carrubba, trovandosi smarcato in area, non ha difficoltà a punire la retroguardia cassarese. Il Mazzarelli controlla il risultato, evitando brutti scherzi, e al 96’, l’arbitro Vaccarella manda tutti a a casa. Prossimo impegno cassarese domenica 14 in casa contro il Vittoria Academy.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi