Canicattini, Alternativa Civica pronta al dialogo. “Stabiliamo insieme le regole sulla convivenza politica nella nostra città”

Nel rispetto delle diversità che legittimamente ognuno deve rivendicare, propongono un incontro per "darci una regolata” nel senso letterale della frase"

Abbiamo colto nelle parole del sindaco e degli altri gruppi di opposizione un’apertura nei confronti della città e una forte disponibilità al dibattito, con l’unica eccezione di Sviluppo e Futuro che risulta non pervenuto, forse perché non si è ancora accorto di ricoprire un ruolo politico che prescinde dal sindaco e dall’amministrazione”.

Così dal gruppo “Alternativa Civica” i cui esponenti si sentono ora chiamati a dimostrare con i fatti questa apertura al dialogo e intendono “organizzare una serie di incontri con le forze politiche proprio al fine di raggiungere questo obbiettivo fondamentale che comunque rappresenta solo la prima fase di un processo più ampio che mira al coinvolgimento diretto dell’intera città – affermano dal gruppo -. Noi, per parte nostra ci faremo carico di proposte costruttive in tal senso. Vediamoci tutti per poter finalmente riaprire quei canali di comunicazione che sono interrotti da un ventennio almeno di politica “malata””.

Così nel rispetto delle diversità che legittimamente ognuno deve rivendicare, propongono un incontro per “darci una regolata” nel senso letterale della frase. Stabilire delle regole sulla convivenza politica nella nostra città – proseguono –. Vediamoci apertamente e nella massima trasparenza, per decidere tutti insieme, ma nel massimo rispetto dei ruoli di ciascuno, quali mezzi e quali strade intraprendere per rendere davvero effettivo un dibattito serio e costruttivo che possa qualificare una opposizione seria e costruttiva. Diciamo subito che non stiamo proponendo un inciucio o una strana alleanza di tutti contro tutti. La nostra è una proposta per riportare la politica alla serietà che merita, nella massima autonomia e indipendenza di giudizio di ciascuno e speriamo che con questo spirito venga presa. Noi abbiamo lanciato l’idea, adesso speriamo che sarà colta con il giusto spirito anche dalle altre forze”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi