Fase 3 e rientri in Sicilia prima del 3 giugno: come cambia la quarantena

Canicattini, Bilancio Partecipativo 2019: entro il 18 ottobre la presentazione delle proposte per “Sport” e “Pubblica Istruzione”

Pubblicato dal Comune di Canicattini Bagni sul sito web dell’Ente, l’Avviso pubblico e le modalità del Bilancio Partecipativo 2019

Pubblicato l’avviso a firma del sindaco Marilena Miceli in merito alla partecipazione dei cittadini, entro il 18 ottobre 2019, al Bilancio Partecipato 2019, che in questa terza edizione ammonta, come stabilito dalla Giunta con Delibera 105 del 4 ottobre 2019 a 7.017,45 euro (il 2% dei trasferimenti finanziari regionali di parte corrente). Sono due le aree tematiche individuate dall’amministrazione comunale, Sport e Pubblica Istruzione, per i quali è possibile avanzare proposte e presentare progetti.

Così come evidenziato dalla Delibera e dall’Avviso pubblico, sarà ammesso a finanziamento un solo progetto per ciascuna area tematica, per cui i costi delle singole proposte progettuali non possano eccedere la somma di 3.508,725 euro (la metà della somma complessiva stanziata). Qualora i costi dei primi due progetti non integrassero la somma di 7.017,45 euro, l’eccedenza sarà ripartita fra i progetti stessi, previa la loro rimodulazione entro sette giorni dalla selezione.

Inoltre, in caso di maggiori trasferimenti regionali, le risorse ulteriori saranno assegnate per scorrimento della graduatoria, fino a concorrenza dell’entità delle stesse, e in caso di minori trasferimenti regionali il finanziamento dei progetti ammessi sarà proporzionalmente decurtato.

Possono presentare proposte, dunque, entro le 24 del 18 ottobre mediante consegna a mano all’Ufficio di Protocollo (esclusi i giorni non lavorativi) o per raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite inoltro alla pec affarigenerali.canicattinibagni@pec.it, tutte le persone fisiche che abbiano compiuto il 18° anno di età e residenti a Canicattini Bagni, le associazioni, le ditte, gli enti pubblici e privati con sede legale nel territorio comunale.

Proposte presentate verranno sottoposte ad una valutazione di fattibilità tecnica da parte del Tavolo formato dai Responsabili di Settore competenti per materia, dal Sindaco, dagli Assessori comunali e da due Consiglieri, uno di maggioranza ed uno di minoranza, indicati dai rispettivi Capigruppo.

Le proposte ammesse saranno pubblicate sull’apposito banner nel sito istituzionale del Comune e dopo 30 giorni dalla pubblicazione, saranno illustrati e dettagliatamente descritti dai proponenti alla cittadinanza, in occasione dell’assemblea pubblica in cui si effettuerà la scelta con una scheda di voto.

Nel caso in cui due o più progetti della medesima area tematica dovessero ottenere lo stesso numero di voti e non possano essere realizzati congiuntamente per insufficienza di risorse economiche, si procederà a selezionarli mediante sorteggio pubblico.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo