Ferla, nonostante l’arrivo dei Carabinieri, continua a minacciare e aggredire il padre: arrestato un 23enne

Il giovane, convivente con i propri genitori, mentre si trovava all’interno del proprio ambiente domestico, spinto da futili motivi, minacciava ed aggrediva verbalmente e fisicamente il proprio genitore

I militari della Stazione Carabinieri di Ferla, nel corso della serata di ieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, C.S., cl. 94, per il reato di maltrattamenti in famiglia. Il giovane, convivente con i propri genitori, mentre si trovava all’interno del proprio ambiente domestico, spinto da futili motivi, minacciava ed aggrediva verbalmente e fisicamente il proprio genitore.

I Carabinieri della Stazione prontamente intervenuti sul posto, grazie alla tempestiva richiesta di soccorso fatta dalla vittima, immobilizzavano l’aggressore che, nonostante la presenza dei militari, in preda a un profondo stato d’ira continuava ad inveire e a minacciare il proprio padre, tentando di aggredirlo nuovamente. L’arrestato a quel punto veniva condotto negli uffici della locale stazione dei Carabinieri, e successivamente, una volta espletate le prescritte formalità rito, portato alla Casa Circondariale di Cavadonna a Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi