Offendeva e minacciava il figlio di un’amica per via di antichi dissapori. Denunciata una donna di Canicattini

Il ragazzo riferiva alla Polizia che dal mese di luglio 2017 una donna, amica della madre, senza alcuna plausibile ragione, ogni qualvolta l’incontrava per strada non perdeva occasione per ingiuriarlo

Nella giornata di ieri, al termine di celere attività investigativa, agenti della Polizia di Stato, in servizio al commissariato di Noto, hanno denunciato R. S. (classe 1982), residente a Canicattini Bagni per il reato di minacce aggravate dall’aver commesso il fatto in danno di un minore di 18 anni.

Il minore, accompagnato dal padre, formalizzava negli uffici di  Polizia una querela nei confronti dell’odierna indagata. Il ragazzo riferiva che dal mese di luglio 2017 una donna, amica della madre, senza alcuna plausibile ragione, ogni qualvolta l’incontrava per strada non perdeva occasione per ingiuriarlo con parole offensive usando anche espressioni intimidatorie del tipo “se ti incontro con la macchina ti schiaccio”. In effetti, in alcune occasioni, incontrata per strada la donna a bordo di un’auto, questa effettuava manovre azzardate lasciandogli intendere che voleva metterlo sotto salvo cambiare direzione di marcia all’ultimo secondo. Il movente della condotta pare sia riconducibile a vecchi dissapori tra la donna e il padre del minore sfociati in lite circa tre o quattro anni prima ed, evidentemente, mai sopiti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi