Palazzolo Acreide, deve espiare 5 mesi e mezzo di reclusione per spaccio di stupefacenti: ai domiciliari

Insospettiti dal suo modo di fare, i militari hanno deciso di sottoporlo ad un controllo nel quale gli veniva rinvenuto addosso un involucro con 6 grammi di cocaina

Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Siracusa, al termine di un’intensa attività investigativa, hanno tratto in arresto, in ottemperanza a un ordine di custodia emesso dalla Procura della Repubblica al Tribunale di Siracusa, Giuseppe Di Dio, classe 1981, metalmeccanico siracusano pregiudicato anche per reati in materia di stupefacenti. Lo stesso dovrà espiare una pena residua di mesi 5 e giorni 13 di reclusione per detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, commessa a Palazzolo Acreide nell’agosto del 2015.

In quell’occasione i Carabinieri, impiegati in un servizio di prevenzione allo spaccio di stupefacenti, hanno notato l’uomo che si aggirava con fare sospetto in una piazza del paese. Insospettiti dal suo modo di fare, i militari hanno deciso di sottoporlo ad un controllo nel quale gli veniva rinvenuto addosso un involucro con 6 grammi di cocaina.

Condotto successivamente in Caserma, l’uomo veniva trovato in possesso di circa trecento euro ritenute il provento di precedente attività di spaccio e pertanto sottoposte a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nella propria abitazione al regime degli arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi