Sortino, farmacie sprovviste di bombole di ossigeno. Bongiovanni: “cittadini costretti a girovagare nei paesi limitrofi”

"Tanti cittadini sono stati costretti a girovagare nei paesi limitrofi per trovarne una disponibile per un proprio caro che ne aveva estremamente bisogno"

Il consigliere dell’Unione dei Comuni Valle degli Iblei, Nello Bongiovanni, fa sapere di aver ricevuto innumerevoli segnalazioni sul fatto che a Sortino le farmacie sono sprovviste di bombole di ossigeno.

Tanti cittadini sono stati costretti a girovagare nei paesi limitrofi per trovarne una disponibile per un proprio caro che ne aveva estremamente bisogno – dice il leader di Sortino al centro – Sicuramente ci sarà un motivo valido, certamente qualche norma di legge è cambiata per risparmiare solo sulla pelle del cittadino, una cosa è sicura nel momento in cui un paziente che ha bisogno di ossigeno, oggi non è più sicuro di trovarne, quindi chi ha la competenza, deve intervenire urgentemente per far fronte a questa grave mancanza”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi