In tendenza

A.C.Palazzolo: Il Capitano Bonarrigo saluta la squadra e va verso l’addio

Le parole di Carmelo Bonarrigo rilasciate all’Ufficio stampa dell’Ac Palazzolo sanno di congedo. Per settimane le voci si sono rincorse su un suo possibile passaggio al Ragusa. Adesso sembra solo
mancare l’ufficialità. L’oramai ex capitano gialloverde, prima che venga formalizzata la sua prossima destinazione, ha voluto personalmente ringraziare la città, i tifosi e la Società gialloverde dimostrando come sempre un grande stile, dentro e fuori dal campo. Le strade del Palazzolo e quelle di Bonarrigo si dividono dopo due straordinarie stagioni che hanno visto il folletto di Barcellona guidare la squadra del presidente Cutrufo ad una straordinaria vittoria nel campionato di Eccellenza e a guadagnare una
storica qualificazione ai play off in serie D. Bonarrigo e il Palazzolo si lasciano così. Senza rancori. Un rapporto in cui entrambe le parti hanno dato e ricevuto tanto.

“Capitano oramai da settimane si rincorrono le voci che nella prossima stagione ti vorrebbero lontano da Palazzolo” “Sono voci fondate ed è inutile nascondersi. Sono stato abbastanza chiaro anche con il Presidente. Abbiamo interrotto il rapporto con il Palazzolo calcio anche se io non ho mai parlato di addio come è stato scritto su alcuni siti. Il calcio è anche questo. E’ fatto di cicli che hanno un inizio ed una fine. C’è l’intenzione da parte mia di andare a sposare un’altra causa ed un altro progetto che da qui a breve sarà ufficializzato.”

Quali sono le ragioni che ti portano lontano da Palazzolo? “Non c’è una ragione particolare. Sono stati due anni bellissimi perchè abbiamo raggiunto traguardi importanti ma sono stati pesanti dal punto di
vista logistico. Tutti i giorni, insieme al direttore e ad altri ragazzi, eravamo sulla strada per venire a fare il nostro dovere. Può essere anche questo uno dei motivi che mi hanno spinto ad accettare altre offerte.”

Perché l’offerta a rimanere un altro anno in maglia gialloverde c’è
stata… “L’ho ribadito più volte che il Presidente Cutrufo mi aveva rinnovato la fiducia insistendo a rimanere ed esprimendo il desiderio di volermi tenere a tutti i costi a Palazzolo.”

Un bilancio di questi due anni che sono stati utili anche a riscattare la
prima poco felice esperienza a Palazzolo. “Ho scelto di venire a Palazzolo perché Cassarà mi ha dato questo opportunità ed il Presidente, quando è stato fatto il mio nome, è stato forse l’unico a dire di si e a darmi fiducia. Tanti hanno cambiato opinione su di me e questa è stata per me una grande rivincita. Il campionato di eccellenza è stata una scommessa che ho ampiamente vinto. L’anno della serie D è stato importante e positivo sotto tutti i punti di vista.”

Vai via lasciando un ricordo molto positivo in questi tifosi che ti hanno
voluto bene ed apprezzato per quanto fatto con il Palazzolo. “Ringrazio chi mi ha portato a Palazzolo, chi ha dato il suo assenso affinchè io potessi vestire questa maglia. Ringrazio tutta la città e tutti i tifosi che ogni domenica mi hanno sostenuto. Un ringraziamento particolare ed un abbraccio affettuoso alla dottoressa Trombatore.”

Capitano l’anno prossimo incontrerai il Palazzolo da avversario. Se segni esulti? “No!”
Arrivederci Capitano.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo