Buccheri, casi Covid in salita: pronta una nuova ordinanza contro gli assembramenti

Come già avvenuto in occasione della prima ondata il sindaco sta valutando di "chiudere" strade e piazze per evitare possibilità di contagi

Continuano a salire i casi di contagio da Covid 19 a Buccheri e il sindaco del comune montano, Alessandro Caiazzo si dichiara pronto ad emanare una nuova ordinanza con ulteriori misure restrittive.

Nonostante la situazione sembrasse essere sotto controllo, il piccolo comune montano continua a registrare un aumento di casi (6 totali) che, questa volta, non risultano connessi a contatti avvenuti in ambito familiare. Per tale ragione, anche al fine di una maggior tutela della salute pubblica, il sindaco Caiazzo è in procinto di emanare, già dalle prossime ore, una nuova ordinanza che, in particolare, dispone il divieto di stazionamento ed assembramento nelle principali strade o piazze del comune. Una decisione non nuova per Caiazzo, dato che il sindaco di Buccheri, già in occasione della prima ondata, scelse, proprio per evitare assembramenti e possibilità di contagio, di chiudere piazza Roma.

Una decisione che rispecchia la linea tenuta in questi mesi – dichiara il Sindaco Alessandro Caiazzo – e che tende a circoscrivere possibili focolai che potrebbero svilupparsi sopratutto a causa di comportamenti troppo superficiali e poco accorti. Come già avvenuto in passato, mi sono posto un limite, superato il quale, avrei emesso provvedimenti più ristrettivi rispetto a quelli in vigore. Inoltre l’estraneità degli ultimi contagi rispetto a quelli precedentemente accertati, impone una stretta finalizzata a verificare che non vi siano ulteriori contatti, anche considerando che i risultati ottenuti nei mesi scorsi, a seguito dell’emissione di ordinanze similari, che miravano ad una maggiore prevenzione, hanno poi confermato che le precauzioni adottate hanno dato i loro frutti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo