In tendenza

Calcio Palazzolo, domenica contro il Nuvla per centrare i play-off

Il Palazzolo torna in campo domenica per la penultima giornata della “regular season” del girone I di serie D. Allo “Scrofani Salustro”, per una sfida che potrebbe valere i play off, arriva la Nuvla San Felice. I gialloverdi di Giuseppe Anastasi con una vittoria potrebbero matematicamente conquistare il “pass” per la disputa degli spareggi la cui vittoria finale non significa promozione diretta in Seconda Divisione.

La vittoria dei play off, sottolinea il ds gialloverde Franco Cassarà, così come è sempre stato, non dà diritto alla promozione diretta in Seconda divisione. Si ha il diritto di far domanda di ripescaggio qualora ci dovessero essere dei posti vacanti in Lega Pro. Bisogna in tutti i casi aspettare l’eventuale riforma dei campionati di serie C. Quest’anno, a differenza degli altri anni, la vincitrice dei play off si aggiudicherà un premio in denaro.”

A dare il proprio contributo, così come sul neutro di “Bocale”, potrebbe esser chiamato anche Giuseppe Martines che sul sintetico di Reggio Calabria ha fatto coppia a centrocampo con Fabio Visone, sceso in campo nonostante i punti di sutura alla bocca per la gomitata rimediata nel derby con l’Adrano. “Penso di aver fatto una buona partita per quello che poteva contare in termini di difficoltà, esordisce Martines. So di avere la fiducia del mister perché mi è stata più volte dimostrata. Spero di essere nuovamente in campo domenica in questa importante sfida contro la Nuvla per riconfermarmi e dare una mano alla squadra.”

Palazzolo ad un passo dai play off che potrebbero essere la “ciliegina sulla torta” di un’altra positiva stagione per la Società palazzolese. “Siamo in corsa per i play off, continua Martines, sebbene c’è un pizzico di rammarico per i punti persi con squadre di medio-bassa classifica. Centrando gli spareggi concluderemo bene una stagione che ha avuto alti e bassi. Ma in un campionato così combattuto ci sta.” Martines traccia infine un bilancio di queste sue due stagioni in gialloverde. “Rimarrà una bella esperienza, conclude il centrocampista aretuseo per due motivi: perché ho disputato due campionati importanti e perché ho lavorato in un paese pieno di tante brave persone. Da parte mia spero di avere lasciato un bel ricordo.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo