In tendenza

Calcio Palazzolo, pesante stop interno contro l’Acr Messina

Stop interno per il Palazzolo che viene battuto per 3-0 dall’Acr Messina. Una doppietta di Corona ed un gol di Cocuzza castigano oltremodo la squadra di Cacciola che, nonostante il largo risultato ottenuto dagli avversari, è riuscita a reggere l’impatto contro la più quotata formazione peloritana. Out Impallari e Costanzo, Cacciola mette al centro dell’attacco Aperi assistito da Ike e Caputa con Arigò dietro le punte.

La prima frazione di gioco, così come tutta la partita, è tutt’altro che spettacolare e avara di emozioni. Al 23’ il Messina passa in vantaggio. Cocuzza imbecca ottimamente Corona che si presenta solo davanti a
Scordino e lo batte per la prima volta. Al 34’ il Palazzolo potrebbe agguantare il pari. Arigò serve Aperi che entra in area e da buona posizione spedisce alto. Al 62’ il neo entrato Provenzano serve in area Caputa che buca la difesa peloritana, si presenta davanti a Cuda ma non riesce a trovare la deviazione vincente.

Al 78’ Aperi s’invola verso la porta ospite ma il tiro viene respinto da Cuda in uscita. Sulla ribattuta si avventa Arigò che tira verso la porta sguarnita. L’estremo difensore giallorosso con un intervento prodigioso blocca la palla. All’87’ il Messina fa tris con Corona che mette a segno un bel gol dribblando mezza difesa gialloverde e con un sinistro chirurgico batte per la terza volta Scordino.

Formazioni e note:

PALAZZOLO: Scordino, Strigari, Miraglia(58’ Cunsolo), Compagno,
Liga, Fascetto(46’ Provenzano), Caputa(72’ Torre), Calabrese, Aperi,
Arigò, Ike. A disp: Romano, Messina, Bordonaro, Impallari. All. Gaspare
Cacciola

ACR MESSINA: Cuda, Caiazzo, Di Stefano, Bucolo, Chiavaro(49’
Cucinotta), Ignoffo, Parachì(84’ Comegna), Maiorano, Corona,
Cocuzza(72’ Costa), Quintoni. A disp.: Mangini, Croce, Caldore,
Cicatiello. All.: Gaetano Catalano

Arbitro Signor Salvatore Affatato di Domodossola. Assistenti Signor
Valerio Vecchi di Lamezia Terme e Signor Marco Maiorano di Paola.

Reti: 23’ Corona, 68’ Cocuzza, 85’ Corona
Ammoniti: Calabrese, Compagno. Maiorano, Chiavaro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo