In tendenza

Calcio Palazzolo: ” Sono qui per dare il mio contributo”, così il neo acquisto Provenzano

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicato dell’ Asd Palazzolo con un intervista al neo arrivato in casa “gialloverde”, Mimmo Provenzano:

La squadra gialloverde prosegue oggi la preparazione in vista della difficile sfida di domenica allo “Scrofani Salustro” contro l’Acr Messina. A disposizione di mister Cacciola c’è anche Mimmo Provenzano, centrocampista classe 1989, arrivato la settimana scorsa e subito gettato nella mischia dal tecnico catanese nella sfida del “Dino Liotta” di Licata. Calciatore di grande esperienza, seppur la sua giovane età, ha esordito in serie A proprio con la maglia della formazione peloritana, prossima avversaria del Palazzolo.

Mimmo cosa ti ha spinto ad abbracciare il progetto del Palazzolo? “Ho visto che l’interesse del Palazzolo era molto forte. Mister Cacciola mi voleva in squadra e quando sono arrivato qui ho trovato un ambiente sereno ed un bel gruppo dove poter lavorare bene. Quindi ho deciso di accettare.”

Domenica hai fatto il tuo esordio in maglia gialloverde. Quali sono state le tue impressioni? “Era da un bel po’ che non disputavo partite ufficiali. E’ stata una partita difficile perché per i nostri avversari era sfida da ultima spiaggia. Per noi era importante fare dei punti e credo che la squadra si sia comportata abbastanza bene.”

Domenica arriva il Messina che nella tua carriera calcistica occupa un posto importante. “Si è stata la squadra che mi ha fatto esordire nel calcio che conta. Adesso c’è comunque il Palazzolo e l’importante domenica è disputare un’ottima partita per cercare di conquistare i tre punti che per noi sono fondamentali.”

Come detto con il Messina hai fatto il tuo esordio in serie A. Che ricordo hai di quel momento? “Sono momenti bellissimi. Senza dubbio. Ma adesso il pensiero è far bene con la maglia del Palazzolo. Sono venuto qui proprio per riconquistare certe categorie.”

Quale è stato il compagno di squadra che nelle tue esperienze da professionista ti ha più impressionato e ricordi con più affetto? “Gaetano D’Agostino. Ho avuto l’opportunità di allenarmi insieme a lui a Udine. E’ un giocatore straordinario ed è quello a cui mi ispiro dal punto di vista calcistico.”

Quest’anno il girone I di serie D, rispetto allo scorso campionato, è molto più difficile. Questo Palazzolo dove può arrivare? “Speriamo innanzitutto di raggiungere la salvezza il prima possibile e poi si vedrà. Quello che verrà successivamente sarà tutto di guadagnato.”

E l’obiettivo di Provenzano? “Di dare il mio contributo al Palazzolo per raggiungere la salvezza.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo