In tendenza

Canicattini: Arrampicata sportiva, domenica scorsa appuntamento alla Cava Cardinale con “Sicilia Viva”

Natura, sport all’aperto e musica. Sono questi gli elementi per una giornata dal sapore nuovo e indimenticabile. Grazie alla collaborazione tra l’Asd “Sicilia Viva” (www.siciliaviva.it) e il Comune di Canicattini Bagni, si è svolta domenica, nell’ambito delle programmazioni 9° Festival del Mediterraneo e in occasione di “Jazz Happening Canicattini 2012”, in uno degli angoli più suggestivi della rete delle Cave naturali che circondano la città iblea, Cava Cardinale, l’inaugurazione della “new school”, un nuovo percorso per gli amanti dell’arrampicata, o come si dice nel gergo sportivo, “settore”.

Accompagnati dal vice sindaco e assessore allo Sport, Salvatore La Rosa, dall’assessore al Welfare e allo Spettacolo, Marilena Miceli, e da Pino Casella, comandante della Polizia Municipale e responsabile della Protezione Civile, che tra l’altro ha offerto come sempre il supporto logistico, quasi un centinaio, tra bambini, ragazzi e adulti, tutti muniti di imbrago, caschetto e corda per scalare incuriositi e divertiti la nuova falesia, preparata dagli specialisti di “Sicilia Viva” e dal suo giovane presidente Mirto Monaco.

«Abbiamo deciso di realizzare una palestra didattica all’aperto – ha dichiarato Monaco – per consentire a tutti gli arrampicatori, professionisti e non, di avere uno spazio nuovo proprio a Canicattini Bagni. Questo territorio si presta naturalmente a questo genere di attività sportiva outdoor, è infatti in grado di attrarre appassionati da ogni parte del mondo. Lo abbiano chiamato “new school” – prosegue Mirto Monaco – perché uno degli obiettivi è di consentire, ai giovani e alle scuole, di scoprire l’arrampicata sportiva che, oltre ad allenare il corpo, allena la mente e aiuta a essere più sicuro nella vita così come nella roccia». Soddisfatti dal canto loro gli amministratori comunali canicattinesi per le presenze.

«Abbiamo subito accolto la proposta di “Sicilia Viva” – ha detto il vice sindaco La Rosa – perché si sposa perfettamente con il progetto culturale e politico voluto dal sindaco Paolo Amenta, di salvaguardia e valorizzazione del territorio. Le pareti rocciose delle nostre straordinarie cave, ben si prestano a questo tipo di sport praticato in numero sempre maggiore soprattutto da giovani. Questa nuova falesia può così diventare metà per tanti sportivi e un’ottima occasione per far conoscere le bellezze del nostro paesaggio ibleo». A garantire la sicurezza lungo il percorso c’erano i mezzi della Protezione Civile Comunale e per alleviare il caldo agostano degustazione di frutta fresca di stagione.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo