In tendenza

Canicattini Bagni, aperte le iscrizioni per l’asilo nido comunale “Santa Maria Goretti”

Destinatari del servizio sono i bambini nati dal 1 gennaio 2017 fino alla data di scadenza dei termini per la domanda di ammissione del bando fissata per 21 giugno

Sono state aperte le iscrizioni per l’anno educativo 2019-2020 all’asilo nido comunale “Santa Maria Goretti” di via S. Nicola, dove su richiesta si può usufruire anche del servizio pomeridiano gratuito.

Destinatari del servizio sono i bambini nati dal 1 gennaio 2017 fino alla data di scadenza dei termini per la domanda di ammissione del bando fissata per 21 giugno 2019.

Deve trattarsi di bambini residenti nel Comune; o i cui genitori o altri familiari prestino attività lavorativa sul territorio di Canicattini Bagni; o ancora i cui genitori risiedano in una delle contrade limitrofe al Comune di Canicattini Bagni, ancorché appartenenti al Comune di Noto, nel limite massimo del 10% dei posti disponibili.

La domanda, redatta sul modulo disponibile presso lo sportello dei Servizi Sociali comunali o scaricabile dal sito Internet del Comune deve essere sottoscritta da uno dei genitori o da chi esercita legalmente la potestà genitoriale, e presentata, corredata della documentazione richiesta, entro il 21 giugno 2019 al Protocollo comunale o spedita a mezzo raccomandata A/R (farà fede il timbro postale).

La graduatoria delle domande pervenute sarà formata dal Comitato di Gestione. Nella graduatoria, formalizzata entro il 29 luglio 2019, sarà data la precedenza ai bambini le cui famiglie vivono in abitazioni igienicamente carenti o ubicate in zone malsane; ai figli di reclusi; ai bambini che sono figli di nucleo monogenitoriale; ai figli di lavoratore iscritto nelle liste dei disoccupati; ai figli di madri lavoratrici; ai figli di lavoratore emigrato all’ estero o in altre regioni d’Italia; ai bambini appartenenti a famiglie numerose.

La sezione lattanti (bambini fino a 12 mesi di età) è strutturalmente adeguata per l’accoglimento di un massimo di sei minori.  Le famiglie comparteciperanno ai costi del servizio in funzione del loro reddito Isee

Qualora residuassero posti in graduatoria, saranno ammessi al servizio, ad esenzione tariffa, anche i minori appartenenti a nuclei familiari a reddito zero, su relazione dell’assistente sociale comunale che tenga conto del contesto di vita del bambino e di particolari e motivate esigenze di accoglimento, ai fini di eventuali precedenze.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo