In tendenza

Canicattini Bagni, approvato lo Statuto e la convenzione dell’Azienda Speciale Consortile ATI e la convenzione per il servizio di Segreteria comunale

La ratifica del Consiglio comunale è necessaria al fine di poter ricevere dalla Regione il restante 80% delle somme assegnate al Comune, che ha potuto usufruire solo di una anticipazione del 20%

Il Consiglio comunale di Canicattini Bagni, nella seconda seduta di mercoledì 15 dicembre 2021, dopo il rinvio per mancanza del numero legale nei due appelli di martedì 14, ha detto sì, con i soli voti dei Consiglieri di maggioranza, essendo assenti i Consiglieri di minoranza, allo Statuo e alla convenzione dell’Agenzia Speciale Consortile dell’Ati idrico di Siracusa, costituita da tutti i Comuni della provincia per la gestione pubblica dell’acqua e del servizio idrico integrato, e votato la convenzione con il Comune di Castelmola per il segretario comunale.

La seduta, come sempre trasmessa in streaming, è stata aperta in seconda convocazione dal presidente Paolo Amenta, essendo mancato, il giorno prima, martedì 14 dicembre 2021, per assenze in entrambi i Gruppi, il numero legale nei due appelli previsti dal Regolamento. Mercoledì in aula a garantire il numero legale e a partecipare ai lavori solo i Consiglieri di maggioranza di “Sviluppo e Futuro”, mentre non si sono presentati i Consiglieri di minoranza di “Insieme per Cambiare”.

Dopo aver rinviato il punto primo riguardante l’approvazione del verbale della seduta del 29 novembre 2021, a prendere la parola per le Comunicazioni al Consiglio, è stata il sindaco Marilena Miceli per informare i presenti che a seguito della crescita delle vaccinazioni anti Covid in città, l’Asp ha provveduto ad aggiungere, alle due già attive del lunedì e venerdì, una terza giornata di apertura del locale Centro Vaccinale della Guardia Medica, il giovedì, sempre dalle 14 alle 19.

Il sindaco ha altresì riferito che con il via alle prenotazioni per le vaccinazioni dei bambini dai 5 agli 11 anni, anche a Canicattini Bagni saranno eseguite le somministrazioni a questa fascia d’età il mercoledì mattina dalle 9 alle 13 e il giovedì pomeriggio dalle 14 alle 18:30.

Concluso questo intervento il punto successivo ha riguardato l’approvazione della convenzione per il servizio di segreteria comunale tra i comuni di Canicattini Bagni e Castelmola, dopo la disponibilità data, a seguito delle numerose pubblicazioni di posto vacante effettuate dal Comune canicattinese, da Giuseppe Piluso, attuale segretario comunale del piccolo Comune messinese.

Ad illustrare il punto è stata il sindaco Miceli, rimarcando come ormai da tempo il Comune avesse fatto richiesta all’apposita Agenzia regionale al fine di ricoprire il posto vacante, ma considerata l’esiguità dei Segretari comunali disponibili, ad oggi aveva sopperito al servizio attraverso convenzioni a scavalco con i Comuni viciniori.

La disponibilità del Dott. Piluso, originario del catanese, già funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione e un’esperienza, nonostante la giovane età, di segretario in un Comune Toscano e poi in Sicilia, permette al Comune di Canicattini Bagni di essere capofila della convenzione, essendo l’Ente con il maggior numero di abitanti rispetto a Castelmola, e di avere la stabilità del servizio di Segreteria comunale.

Il punto messo ai voti è stato approvato all’unanimità dei presenti. Il punto successivo ha riguardato l’approvazione dello Statuto e della convenzione dell’Agenzia Speciale Consortile istituita dall’ATI idrico con il voto dei 21 Sindaci dei Comuni della provincia di Siracusa per la gestione pubblica dell’acqua e del servizio idrico integrato, nel cui Piano d’Ambito, come sottolineato nei loro interventi dal Presidente Amenta e dal Sindaco Miceli, sono previsti importanti investimenti per la manutenzione e il completamento del depuratore cittadino, della rete idrica e fognaria anche del Comune di Canicattini Bagni.

Il Consiglio comunale con voto unanime ha provveduto all’approvazione dei due documenti posti in votazione. Si è così passati all’adempimento annuale relativo alla razionalizzazione periodica delle Partecipazioni pubbliche, art. 20 del D.Lgs. 175/2016 come integrato dal D.Lgs 100/2017, che come riferito dal sindaco per il Comune di Canicattini Bagni sono quelle previste per legge, ovvero la Srr Siracusa per i rifiuti e l’Ati idrico per i servizi idrici integrati, e poi sempre con quote limitate alla dimensione dell’Ente, la partecipazione a Società Consortile per lo sviluppo del territorio, l’utilizzo dei fondi europei per la crescita e migliorare la qualità della vita dei cittadini, che sono il Gal Natiblei, insieme ad altri 16 Comuni della province di Siracusa, Catania e Ragusa, e l’Agenzia di Sviluppo degli Iblei con gli altri sette Comuni della zona montana, compresa Solarino.

Messo ai voti anche questo punto è stato approvato all’unanimità dei sette consiglieri in aula. Presente in aula la dirigente dei Servizi Finanziari, Rag. Daniela Laura Magliocco, per eventuali chiarimenti e approfondimenti, i due punti successivi hanno riguardato la ratifica delle Deliberazioni di Giunta n. 85 del 29/10/2020 e n. 68 del 28/07/2021 relativamente al Fondo Perequativo, art. 11 L.R. n. 9/2020.

Ad illustrare l’argomento ancora il sindaco Marilena Miceli per informare che i due provvedimenti di ratifica fanno riferimento alle deliberazioni eseguite dalla Giunta per la rendicontazione delle somme messe a disposizione dei Comuni dalla Regione, attraverso il Fondo Perequativo, per fare fronte ai minori introiti di finanza locale (tributi, ecc.) registratasi negli anni 2020 e 2021 a causa dei disagi delle famiglie e delle attività produttive per l’emergenza Covid.

La ratifica del Consiglio comunale è necessaria al fine di poter ricevere dalla Regione il restante 80% delle somme assegnate al Comune, che ha potuto usufruire solo di una anticipazione del 20%. Posti ai voti, anche questi punti sono stati approvati all’unanimità dei Consiglieri in aula. Non essendo previsto alcun intervento per quanto riguarda l’ultimo punto all’ordine del giorno relativo all’attività ispettiva, il presidente Paolo Amenta, dopo queste ultime due votazioni, ha pertanto dichiarato conclusi i lavori consiliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo