Aperture domenicali di supermercati e centri commerciali. C’è l’accordo

Canicattini Bagni, disposta la riapertura del mercato settimanale: si parte venerdì

Bisognerà osservare cautele anti Covid a partire dal distanziamento sociale

Il sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, con propria Ordinanza n. 22 del 20/05/200, così come previsto dalle ultime normative di contenimento del contagio Covid-19 emanate dal Governo nazionale (DPCM 17/05/2020) e dal Presidente della Regione Siciliana (Ordinanza n. 21 del 17/05/2020), ha disposto la riapertura, da venerdì 22 Maggio 2020, del mercato settimanale, con ingressi presidiati per l’accesso contingentato e percorsi a senso unico.

Nell’Ordinanza sono riportare le misure e le cautele da osservare da parte degli operatori commerciali e dei clienti, ad iniziare dal distanziamento interpersonale e dei posteggi che deve essere di 1 metro per parte.

Ed inoltre, bisognerà garantire:

  • ampia disponibilità e accessibilità in ogni banco di sistemi per la disinfezione delle mani, in particolare, accanto ai sistemi di pagamento;
  • uso dei guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto, particolarmente per l’acquisto di alimenti e bevande;
  • utilizzo di mascherine sia da parte degli operatori che da parte dei clienti, ove non sia possibile assicurata il distanziamento interpersonale di almeno un metro;
  • informazione per garantire il distanziamento dei clienti con posizionamento all’accesso dei mercati di cartelli per informare la clientela sui corretti comportamenti.
  • pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita;
  • rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro dagli altri operatori anche nelle operazioni di carico e scarico;
  • in caso di vendita di abbigliamento, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce;
  • in caso di vendita di beni usati, igienizzazione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita.

La violazione di detti obblighi comporta le conseguenze sanzionatorie previste dalla legge vigente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo