Canicattini Bagni, pubblicato il bando di sostegno alle microimprese dei 17 Comuni aderenti al Gal Natiblei

Beneficiari diretti dell’Azione sono gruppi di microimprese con un organico inferiore a 10 persone e con un fatturato totale di bilancio annuale non superiore a due milioni di euro

L’Assessore alle Attività Produttive e allo Sviluppo Economico del Comune di Canicattini Bagni, Sebastiano Gazzara, rende noto che da oggi 8 Ottobre 2020 (chiusura 7 Dicembre 2020), all’Albo Pretorio e sul sito istituzionale del Comune, è pubblicato, con tutti gli allegati, il Bando per le domande di sostegno Psr Sicilia 2014/2020. Mis. 19.2. Sottomisura 16.3, Ambito 2 – Agroalimentare, Azione 2.1.1 “Formazione del paniere agroalimentare Ibleo”, codice Bando 50504, della Comunità Europea e predisposto dal Gal Natiblei, il Consorzio pubblico privato di cui il Comune di Canicattini Bagni è socio assieme ad altri 16 Comuni delle provincie di Catania – Ragusa – Siracusa, dell’area omogenea degli Iblei.

L’azione del Bando è finalizzata alla realizzazione di un gruppo di cooperazione operante nella logica di cluster di partenariato Pubblico-Privato in tema di agroalimentare salutistico, denominato “paniere agroalimentare salutistico ibleo”, identitario di un territorio che vanta stratificazioni culturali ultra millenarie.

Beneficiari diretti dell’Azione sono gruppi di microimprese (imprese agricole e forestali, imprese di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroalimentari e forestali, in forma singola o associata, di servizi per il turismo rurale e per la promozione di mestieri e attività artigianali, ecc.), con un organico inferiore a 10 persone e con un fatturato totale di bilancio annuale non superiore a due milioni di euro come previsto dalla raccomandazione della Commissione 2003/361/CE, che hanno sede operativa ed operano nei territori dei 17 Comuni aderenti al Gal Natiblei (Buccheri, Buscemi, Canicattini Bagni, Carlentini, Cassaro, Chiaramonte Gulfi, Ferla, Francofonte, Giarratana, Lentini, Licodia Eubea, Militello in Val di Catania, Monterosso Almo, Palazzolo Acreide, Scordia, Sortino, Vizzini).

Possono partecipare al bando anche i partenariati già costituiti al momento della presentazione della domanda di sostegno o che si impegnino a costituirsi legalmente in una delle forme giuridiche previste dalla normativa vigente (ad esempio, associazioni temporanee di scopo Ats, consorzi, contratti di rete) entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del decreto di approvazione della graduatoria definitiva delle domande ammissibili a finanziamento, nella quale risultano collocati in posizione utile.

Possono partecipare al partenariato anche altri soggetti, con funzioni di beneficiari indiretti fornitori di servizi, la cui presenza è funzionale al raggiungimento degli obiettivi progettuali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo