In tendenza

Chiesa di Sant’Antonio di Ferla, dalla Regione 240mila euro per il restauro

Il finanziamento è stato ottenuto nell’ambito del programma per il “Recupero e conservazione di edifici di culto e di interesse storico, artistico e monumentale, con particolare riguardo al patrimonio barocco della Val di Noto”

È stato notificato al Comune di Ferla da parte della Regione Siciliana il tanto atteso decreto finanziamento per i “Lavori di restauro conservativo della facciata e del sagrato della Chiesa di Sant’Antonio”, per un importo di 230.000 euro.

Il finanziamento è stato ottenuto nell’ambito del programma per il “Recupero e conservazione di edifici di culto e di interesse storico, artistico e monumentale, con particolare riguardo al patrimonio barocco della Val di Noto”. Si procederà a breve con l’indizione della procedura per la gara d’appalto e la successiva realizzazione degli interventi.

Un particolare ringraziamento al Presidente del Consiglio Comunale, Rita Lo Monaco e a tutto l’ufficio tecnico comunale per l’impegno profuso”, dichiara con soddisfazione il sindaco Michelangelo Giansiracusa.

La chiesa di Sant’Antonio, monumento nazionale, rappresenta un bene di inestimabile valore, per tale ragione le opere di riqualificazione previste nell’ambito del finanziamento ottenuto sono di fondamentale importanza in termini di decoro e rigenerazione del tessuto dell’intero centro storico” conclude l’assessore ai Lavori Pubblici Emanuele Rossitto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo