In tendenza

“Chiese aperte, tesori da vivere”: visite gratuite per tutte le domeniche a Buccheri

Su proposta dell’Amministrazione Comunale, sarà possibile visitare il Museo etno antropologico sito in Via Matteotti, i ruderi del Castello e le Neviere di Buccheri, il tutto con l’ausilio di audio guide in lingua italiana o inglese

“Chiese aperte, tesori da vivere” è un’iniziativa voluta dalla Parrocchia Sant’Ambrogio in Buccheri, sostenuta dall’Amministrazione Comunale, e portata avanti da alcuni volontari parrocchiali che con generosità e spirito di collaborazione si sono prodigati a garantire un servizio di apertura e custodia delle chiese, nonché di accoglienza ai vari visitatori che avranno la gioia di poter godere di un importante patrimonio storico-artistico nella bella Buccheri.

Da domenica 1 maggio fino a domenica 12 giugno, per tutte le domeniche dalle 10 alle 12.30 si potranno infatti visitare gratuitamente: la chiesa di S. Maria Maddalena in Via Vittorio Emanuele dov’è custodita la splendida statua marmorea raffigurante la Maddalena del Gaggini; la chiesa di S. Antonio Abate all’apice della monumentale scalinata di Piazza Toselli; la Chiesa Madre dedicata a S. Ambrogio in Piazza Matrice ed il Santuario della Madonna delle Grazie zona bosco di Santa Maria. Inoltre, su proposta dell’Amministrazione Comunale, sarà possibile visitare il Museo etno antropologico sito in Via Matteotti, i ruderi del Castello e le Neviere di Buccheri, il tutto con l’ausilio di audio guide in lingua italiana o inglese.

“Siamo certi – dicono il parroco don Marco Ramondetta e il sindaco Alessandro Caiazzo – che queste importanti iniziative contribuiranno a valorizzare sempre più il nostro territorio, arricchendolo di un’offerta sempre più corposa ed integrata, dando eco ad una bellezza che ci appartiene e che va condivisa con il resto dell’umanità. Vi aspettiamo numerosi a Buccheri, uno dei Borghi più Belli d’Italia”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo