In tendenza

Co-progettare il sistema di welfare di comunità dell’aod Valle dell’Anapo: tre webinar con Mariani e Amenta

Progettare il sistema di welfare di comunità dell’Aod “Valle dell’Anapo”, il sub-ambito ottimale del Distretto Socio Sanitario 48 che vede insieme i Comuni della zona montana aretusea, Buccheri, Buscemi, Canicattini Bagni (capofila), Cassaro, Ferla, Palazzolo Acreide, Sortino

Un lavoro sinergico con la condivisione e lo scambio di conoscenze, esperienze e risorse, per condividere l’analisi dei bisogni del territorio, individuare gli obiettivi e programmare e attuare gli interventi più appropriati, indicandone anche le risorse necessarie.

Queste le strategie del rapporto e del lavoro comune tra enti pubblici, incubatori di sviluppo ed enti di Terzo Settore per progettare il sistema di welfare di comunità dell’Aod “Valle dell’Anapo”, il sub-ambito ottimale del Distretto Socio Sanitario 48, che vede insieme i Comuni della zona montana aretusea, Buccheri, Buscemi, Canicattini Bagni (capofila), Cassaro, Ferla, Palazzolo Acreide, Sortino.

Insieme, i Comuni dell’Aod “Valle dell’Anapo”, l’agenzia di Sviluppo degli Iblei e gli Enti di Terzo Settore di Legacoop e Confcooperative, l’impresa sociale Passwork e la cooperativa Speha Fresia, lavorano per rafforzare le reti esistenti fra terzo settore e pubblica amministrazione.

Nasce così, nell’ambito dell’Avviso 42/2019 finanziato da Fon.Coop, il progetto We/Lab, all’interno del quale sarà sviluppato il laboratorio formativo online di sei appuntamenti (3 ad aprile e 3 a maggio 2021) rivolto a coloro che in questi contesti ricoprono ruoli apicali e/o intermedi influenti nella determinazione degli assetti e delle forme di espressione dei sistemi di welfare locale: presidenti, direttori e responsabili di imprese cooperative e consortili e coloro che, negli enti pubblici, si occupano di politiche e servizi sociali (sindaci, assessori, dirigenti e responsabili di area sociale) sul tema degli strumenti di co-programmazione e co-progettazione previsti dalla nuova riforma del terzo settore.

I webinar sono finalizzati a fornire ai partecipanti il sistema teorico di riferimento (normativo, di governance, sociale). Questo il programma dei webinar:

  • Martedì 20 aprile (9,30 – 12,30) – L’attualità delle prospettive di welfare di comunità in tempi di crisi sanitaria, sociale e economica
  • Martedì 27 aprile (9,30 – 12,30) – Lineamenti normativi e istituzionali per sostenere lo sviluppo dei sistemi di welfare locale
  • Giovedì 29 aprile (9,30 – 12,30) – Verso il Welfare di comunità: co-programmare e co- progettare con la Pubblica Amministrazione

I webinar saranno condotti da:

RICCARDO MARIANI

Laureato in Giurisprudenza, si occupa di progetti di sviluppo di comunità̀ e svolge attività̀ di consulenza presso cooperative ed enti del Terzo Settore.
Dal 2015 al 2020 è stato assessore alle Politiche sociali – casa e lavoro del Comune di Lecco e Vicepresidente del Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci ATS Brianza. Ha contribuito al consolidamento e all’evoluzione della co-progettazione del Comune di Lecco fino alla costituzione dell’Impresa sociale Girasole.

PAOLO AMENTA

Presidente del Consiglio Comunale di Canicattini Bagni di cui è stato Sindaco dal 2007 al 2017. Vice Presidente di ANCI Sicilia e Consigliere Nazionale ANCI per conto dei quali è componente di diversi comitati che si occupano di politiche di welfare locale, integrazione socio-sanitaria, immigrazione, gestione di fondi comunitari. Amministratore delegato dell’Agenzia di Sviluppo degli Iblei, Società consortile che rappresenta 8 comuni dell’area Iblea che si occupa di progettazione, gestione, rendicontazione di programmi europei e di patti territoriali.

Al termine di questi primi tre incontri ne saranno programmati altri 3 nel mese di maggio per la definizione e condivisione degli strumenti operativi da utilizzare per l’attivazione del sistema di welfare di comunità (bandi, sistemi di governance innovativi, ecc.).

Per le iscrizioni e la partecipazione ai laboratori online, e ricevere le credenziali per i collegamenti, bisogna inviare una email all’indirizzo info@welab.info o chiamare Sebino Scaglione al numero 3351579469.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo