In tendenza

Completata la campagna vaccinale per i fragili del centro diurno dell’Anfass di Palazzolo

Nell'hub periferico di Palazzolo si continua senza sosta e in questi giorni si è proceduto a vaccinare con le secondi dose centinaia di persone, che hanno quindi raggiunto la protezione completa e potranno richiedere la green card

Completata la campagna vaccinale per i fragili del centro diurno dell’Anfass di Palazzolo. A darne notizia il presidente Giuseppe Giardina che insieme all’Asp a Palazzolo, al personale medico dell’hub e all’assessorato comunale alla salute guidato dal vicesindaco Maurizio Aiello, ha seguito tutto l’iter, talvolta rallentato da intoppi legati al momento emergenziale, ma che si è conclusa positivamente. Un sospiro di sollievo per i tanti soggetti “gravissimi” che potranno cosi frequentare le indispensabili attività di recupero giornaliere.

Intanto nell’hub periferico di Palazzolo si continua senza sosta e in questi giorni si è proceduto a vaccinare con le secondi dose centinaia di persone, che hanno quindi raggiunto la protezione completa e potranno richiedere la green card. “La giornata di sabato è stata quella con più somministrazioni – spiega Aiello – con centinaia di seconde dosi, anche negli altri hub della zona montana, che significa “massimo della protezione”.

Ma in questi giorni è stato quasi impossibile prenotare le prime dosi sul portale proprio perché il sistema ha messo in sicurezza le seconde, per far terminare il ciclo vaccinale a una percentuale sempre più alta di aventi diritto spesso anziani e vulnerabili. Nei prossimi giorni con l’arrivo delle nuove forniture in Sicilia, sarà più semplice prenotarsi, e cercheremo di arrivare a numeri sempre più importanti di somministrazioni.

“È questione di tempo, ma con pazienza si arriverà a tutti, soprattutto ai giovani per cui si parla di un’apertura a giorni per ricominciare a vivere un’estate più rilassata – conclude Aiello –  Tuttavia, non dobbiamo dimenticare il rispetto delle poche semplici regole che insieme al vaccino ci aiuteranno ad uscire, speriamo in via definitiva, dal tunnel della pandemia, come la mascherina e il distanziamemto. In attesa di lasciarci alle spalle questo incubo. Un grazie al personale medico, al medico Salvo Morelli e Gianpaolo, allo staff medico- infermieristico e amministrativo dell’asp e ai volontari della protezione civile che da settimane presidiano la sede fornendo supporto. Cercheremo di migliorare ogni giorno, al servizio della nostra comunità il servizio, sperando quando prima nella fine dello stato d’emergenza in cui operiamo”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo