Consiglio comunale a Cassaro: manca il revisore dei Conti, si va avanti e la minoranza abbandona l’aula

"A nostro avviso si tratta di un fatto gravissimo - le parole di Nello Bongiovanni - poiché si è impedito ai consiglieri di svolgere il proprio mandato con efficienza e trasparenza"

Ieri sera il gruppo di minoranza in Consiglio a Cassaro ha abbandonato il civico consesso per l’assenza del revisore dei conti in aula, che ha impedito loro il diritto e il dovere di avere i chiarimenti necessari per votare la proposta. Pur chiedendo la presenza del Revisore, il segretario e il gruppo di maggioranza hanno però ritenuto non obbligatorio la presenza del Revisore in aula e hanno approvato i vari punti all’ordine del giorno.

“A nostro avviso si tratta di un fatto gravissimo – le parole di Nello Bongiovanni – poiché si è impedito ai consiglieri di svolgere il proprio mandato con efficienza e trasparenza, inoltre oltre ai punti che riguardavano il rendiconto di gestione si dovevano discutere parecchi debiti fuori Bilancio, quindi la presenza del Revisore a nostro avviso era essenziale. Il gruppo di minoranza, nonostante abbia dato la disponibilità ad approvare l’atto chiedendo semplicemente di verbalizzare l’importanza e l’obbligo del revisore ad essere presente, ha approvato il bilancio. Il gruppo di minoranza invierà il verbale alla Corte dei Conti e al Prefetto”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo