Aperture domenicali di supermercati e centri commerciali. C’è l’accordo

Coronavirus, donazione di mascherine a Buscemi. Finora tre le denunce

Donato il materiale per fabbricare le mascherine che saranno realizzate dai volontari e volontarie della comunità buscemese

Immagine di repertorio

Emergenza Covid-19 la piccola comunità di Buscemi reagisce con un grande spirito di unione. L’emergenza Covid-19 non risparmia sicuramente il piccolo centro ibleo dove nei giorni scorsi è stata effettuata la disinfezione del centro urbano.

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Rossella La Pira, qualche giorno fa aveva fatto appello all’intera comunità chiedendo collaborazione per la realizzazione delle mascherine. Nei giorni addietro alla comunità erano arrivate in dono alcune mascherine fatte artigianalmente dalla signora Nella Todaro, originaria di Buscemi ma residente a Palazzolo.

L’intera popolazione del piccolo centro si è subito attivata, in particolar modo le strutture ricettive e ristorative, il ristorante pizzeria “Sorsi e Morsi”e l’agriturismo “Bosco Rotondo” hanno donato il materiale per fabbricare le mascherine che saranno realizzate dai volontari e volontarie della comunità buscemese.

Grande plauso da parte dell’assessore Vincenzo Genovese all’intera comunità che sta dando una grande dimostrazione di altruismo e solidarietà, e alla grande disponibilità del consigliere Gabriele Pinnisi e dell’assessore ai servizi sociali Carmela Lanza. “Ci auguriamo che questa incredibile situazione finirà il prima possibile – dice l’assessore – qualche denuncia purtroppo per gli indisciplinati c’è stata anche a Buscemi, 3 fino a oggi, quindi restiamo a casa e rispettiamo le norme ne vale della salute di tutti. Ringraziamo il comandante della Polizia municipale Elio Lolicata e il responsabile della protezione civile Salvatore Gervasi”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo