In tendenza

Crisi organizzativa e “faida interna” tra i settori Affari Generali e Finanziario: si dimette il presidente dell’Unione dei Comuni Alessandro Caiazzo

Oggi l’Unione dei Comuni non è nelle condizioni di deliberare i documenti contabili “a causa delle continue lotte intestine – scrive Caiazzo – tra i responsabili di settore”

L’unione dei Comuni valle degli Iblei sembra quasi stia per implodere, e per evitare che ciò accada il sindaco di Buccheri, Alessandro Caiazzo, ha deciso di dimettersi da presidente dell’Unione. Fatto mai accaduto fin qui, come ha precisato Caiazzo nella propria nota con cui annuncia in modo “irrevocabile” la volontà di fare un passo indietro.

In pratica il sindaco di Buccheri e presidente dell’Unione dei Comuni spiega come all’interno dell’ente – oltre alla scarsa partecipazione alle sedute degli organi collegiali e il disinteresse di qualche amministratore – vi sia una profonda crisi organizzativa oltre a una sorta di “faida” interna tra il settore Affari Generali e quello Finanziario, che di fatto avrebbe portato a importanti ritardi nella deliberazione del rendiconto di gestione 2020 e del bilancio di previsione 2021-2023.

Dopo un incontro avvenuto nel Comune di Cassaro si era giunti a una soluzione rispetto al riaccertamento dei residui e si era arrivati ai chiarimenti necessari tra i responsabili dei due servizi, ma a oggi l’Unione dei Comuni non è nelle condizioni di deliberare i documenti contabili “a causa delle continue lotte intestine – scrive Caiazzo – tra i responsabili di settore”. Una situazione che ha impantanato un ente che già di suo non viveva certamente in ottime acque. E Caiazzo con un elenco puntato, chiarisce proprio quali siano già le difficoltà dell’Unione dei Comuni.

Si parte dal ridimensionamento che l’Unione ha avuto “da ente per la gestione associata di servizi – scrive Caiazzo – a struttura di coordinamento politico-amministrativo della zona montana della provincia di Siracusa” a cui è seguita una profonda ristrutturazione organizzativa. L’unione inoltre al momento avrebbe più dirigenti che dipendenti. La sua situazione finanziaria appare preoccupante oltre alla faida interna tra i responsabili dei settori di cui parla Caiazzo che di fatto ingessa l’approvazione dei bilanci.

“Proprio il rendiconto di gestione – evidenzia il sindaco di Buccheri – ha fatto emergere l’incapacità di dialogo tra i capi settore” oltre al fatto che “quasi tutti gli ex dipendenti dell’Unione dei comuni valle degli Iblei diffidano l’ente per atavici ritardi nel pagamento delle spettanze, minacciando azioni giudiziali che farebbero lievitare gli esborsi”.

Problemi anche con alcuni fornitori che, sempre a causa del ritardo nei pagamenti, minacciano a loro volta azioni legali. “Circostanza che pone in imbarazzo questa presidenza, che ha sempre adempiuto ai propri doveri e ha sempre tenuto un’immagine esterna di grande serietà e compostezza”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo