In tendenza

Ennesima sconfitta per il Palazzolo Calcio, “Chiedo le dimissioni dell’intero staff tecnico” tuona Cutrufo

Comunicato stampa A.S.D. Ac Palazzolo, che rimedia una sconfitta contro il Cosenza:

“Il Palazzolo rimedia l’ennesima sconfitta al “San Vito” di Cosenza e rimane relegato al penultimo posto in classifica in compagnia della Nissa. Cacciola recupera Impallari che però dovrà lasciare il campo dopo 38 minuti per un riacutizzarsi del problema che da diverse settimane lo affligge. Al 7’ Pesce vince un rimpallo e calcia a rete da buona posizione. Romano con un gran intervento respinge la sfera che arriva sui piedi di Mosciaro che calcia a fil di palo. Il Palazzolo risponde con un calcio di punizione di
Provenzano che si spegne sul fondo.

Due minuti più tardi Impallari non trova la deviazione vincente su un invitante cross di Piangente. Al 21’ il Cosenza beneficia di un calcio di punizione. Battuta corta e palla sui piedi di Mosciaro che si allarga e da distanza ragguardevole lascia partire un gran diagonale che va fuori di poco. Alla mezz’ora il Cosenza passa in vantaggio con Fiore. Cross dalla sinistra, la difesa ospite per intero liscia il pallone. Dalle retrovie si inserisce Fiore che batte Romano. Il Palazzolo trova il pari al 41’ con un gran gol di Salvatore Cunsolo che dopo una bella cavalcata si presenta davanti a Straface e lo batte facendogli passare la sfera sotto le gambe. Ad inizio ripresa Cosenza vicino al gol del vantaggio con un doppio tiro di Franzese che Romano respinge in entrambi i casi con i pugni. Padroni di casa ancora pericolosi con il neoentrato Marano che scocca un gran tiro dalla distanza che Romano non trattiene.

Il provvidenziale intervento di Miraglia evita il peggio. Qualche minuto più tardi è ancora strepitoso Romano che devia in tuffo un gran fendente di Guadalupi ottimamente imbeccato da Marano. Al 64’ i gialloverdi si fanno vedere dalle parti di Straface con un bel tiro a volo di Aperi che va fuori di un soffio. Il Cosenza passa in vantaggio al 77’ grazie ad un calcio di rigore trasformato da Mosciaro per una trattenuta in area di Stigari. Allo scadere il Cosenza trova il gol del 3-1 ancora con Mosciaro che batte Romano con un bel tiro a giro dal vertice destro dell’area di rigore.

“Se si considerano dei veri professionisti – tuona il presidente Gaetano Cutrufo – tutto lo staff tecnico deve rassegnare le dimissioni. In caso contrario mi vedrò costretto a prendere io le necessarie decisioni.” “C’è ovviamente qualcosa che non va – rincara la dose il vice Florio –. Soprattutto in difesa commettiamo errori da dilettanti allo sbaraglio. Basti guardare i 22 gol che abbiamo subito e i tanti rigori contro. In queste condizioni la vedo veramente dura raggiungere l’obiettivo che la Società si
era prefissata.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo