Ferla, tabaccaio si “improvvisa” barista e somministra caffè violando il decreto ministeriale: denunciato |La replica

L'uomo approfittando dell’attuale chiusura dei bar, senza averne titolo e comunque violando il citato decreto, somministrava caffè agli avventori con una macchinetta installata di proposito

I Carabinieri della Stazione di Ferla nella serata di ieri, nell’ambito dei servizi disposti dalla Compagnia Carabinieri di Augusta, finalizzati all’attuazione delle misure urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da coronavirus, diramate con il Decreto Ministeriale del Presidente del Consiglio dei Ministri, hanno denunciato un tabaccaio del luogo colto in flagrante violazione delle normative diramate dal Governo per fronteggiare l’attuale emergenza sanitaria.

I militari dell’Arma durante un controllo alla tabaccheria hanno accertato che il titolare, approfittando dell’attuale chiusura dei bar, senza averne titolo e comunque violando il citato decreto, somministrava caffè agli avventori preparandolo con una macchinetta appositamente installata.

L’uomo, 38enne, è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria aretusea per inosservanza di provvedimenti dell’autorità (art. 650 c.p.) e nei suoi confronti sarà avanzata alle autorità competenti proposta di sospensione della licenza di cui è in possesso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo