“Forme dell’identità” per la scuola, premiato l’istituto comprensivo Columba di Sortino

Quattro in tutto gli istituti premiati a Siracusa e provincia

I lunghi mesi di lockdown non hanno fermato la voglia di creatività dei giovani studenti. In molti hanno aderito al concorso “Id stamp francobolli identitari”,  rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado delle tredici città dei Siti Unesco della Sicilia del Sud Est. La giuria ha selezionato i vincitori degli elaborati grafici inerenti le peculiarità storico artistiche e naturalistiche di ciascun territorio. Il concorso Id Stamp si inserisce nel progetto “Le forme dell’identità” nell’ambito del più ampio progetto Unesco finanziato dal Mibact e cofinanziato dalla Regione, a valere sulla legge 77 del 2006 , che sta interessando i tre siti Unesco del sud est della Sicilia “Le città tardo barocche del Val di Noto”, “Siracusa e le Necropoli rupestri di Pantalica” e la “villa romana del Casale di Piazza Armerina”.

Il concorso è stato ideato da Giada Cantamessa, curatrice del progetto, con la collaborazione di Alessandro Montel, direttore dell’accademia di belle arti di Siracusa – made program  e con la partecipazione dell’artista Gabriella Ciancimino.

Ecco la classifica: per la scuola secondaria di secondo grado primo posto all’Istituto Antonello Gagini con la motivazione “Per l’utilizzo consapevole e già piuttosto maturo dei principali strumenti di progettazione grafica e la scelta, in più di un caso, di un approccio fresco e contemporaneo”. Secondo posto all’istituto superiore Secusio di Caltagirone “Per la grande ricchezza di particolari messa in mostra nel lavoro presentato e per il valore anche simbolico del soggetto prescelto”. Terzo posto a Ipsseoa Karol Wojtyla di Catania “Per la varietà dei soggetti proposti e degli stili adottati, che in qualche modo richiamano la classica iconografia della cartolina”.

Per la sezione scuola secondaria di primo grado primo posto a Istituto G. Melodia di Noto “Per la capacità di elaborazione del tema proposto, forte anche di un preventivo lavoro di ricerca effettuato a partire dalle schede botaniche messe a disposizione delle classi”. Secondo posto a C.P.I.A. Alberto Manzi di Siracusa – sede carceraria di Augusta “Per l’approccio quasi immaginifico alla rappresentazione della realtà, reso particolarmente interessante dall’utilizzo di campiture piatte di forte impatto cromatico”. Terzo posto al I istituto comprensivo G. M. Columba di Sortino “Per il grande impegno profuso da tutte le classi che, con il loro lavoro, hanno dato vita a un vero e proprio caleidoscopio di immagini dei luoghi circostanti”.

Agli istituti saranno conferiti i premi consistenti in buoni per l’acquisto di materiale didattico; a tutti i ragazzi partecipanti verrà consegnato un gadget ricordo. Tutti i “francobolli” elaborati dagli studenti serviranno a comporre un unico grande poster che verrà distribuito alle scuole; i manifesti saranno anche affissi nei tredici comuni.

Sono stati selezionati sei bozzetti, uno per ciascun istituto per la creazione di una busta filatelica con annullo postale dedicato, da parte di Poste Italiane, previsto per il mese di settembre. Il concorso è stato finalizzato ad accompagnare gli studenti alla scoperta dei luoghi in cui vivono e promuovere il loro senso di appartenenza ad una tradizione storica, culturale e civile.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo