In tendenza

Il Comune di Canicattini raccoglie l’invito del presidente Renzi e invia l’elenco di progetti per lo ”Sblocca Italia”

Il Comune di Canicattini Bagni, così come aveva già fatto con la segnalazione del progetto per il completamento dei lavori di una delle scuole cittadine, ha raccolto l’invito dello scorso 2 Giugno, Festa della Repubblica, del Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, “Sblocca Italia”, inviato a tutti i Sindaci per segnalare le opere incompiute o i progetti bloccati dalla farraginosità della macchina amministrativa, autorizzativa, o per mancanza di fondi, e invia il proprio elenco di opere da tempo ferme al palo.

Un filo diretto, quello con il Presidente Renzi, così come egli stesso ha auspicato e voluto, per cui il Sindaco Paolo Amenta ha chiesto al dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune, geometra capo Giuseppe Carpinteri, di predisporre ed inviare i progetti realizzati dal Comune per essere inseriti nel grande elenco dello “Sblocca Italia”.

Al primo posto, rappresentando una vera e propria priorità per l’Amministrazione comunale, ci sono le scuole, a seguire tutte le opere di riqualificazione urbana, di promozione e sviluppo, come la rifunzionalizzazione del Foro Boario, e quelle per la realizzazione di strutture collettive per i giovani, come la sistemazione, attraverso i progetti per la “legalità”. dell’ex ospedale dei “campiceddi” in contrada Condotte, o il centro polifunzionale di Villa Alagona.

«L’invito del Presidente Renzi a sbloccare, e si spera al più presto a realizzare, i progetti che i Comuni producono per migliorare le proprie città e la qualità della vita dei cittadini – ha sottolineato il Sindaco Paolo Amenta – non poteva restare inascoltato. Per cui, abbiamo voluto condividere e rafforzare questo metodo di lavoro che instaura un rapporto diretto tra Governo e comunità territoriali, quindi i Comuni, senza intermediari. Abbiamo, pertanto, trasmesso l’elenco delle nostre progettazioni rimaste “bloccate” nei mille ingranaggi della macchina amministrativa ed autorizzativa. Naturalmente non potevamo non partire dalle scuole e dalle strutture per lo sviluppo e l’aggregazione giovanile, augurando che lo “Sbocca Italia” dia quelle risposte che in molti casi attendiamo da anni».

Questi i progetti segnalati:

1. LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLA SCUOLA ELEMENTARE “GARIBALDI” (225.000 euro);
2. LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA SCUOLA MEDIA “G. VERGA” (600.000 euro);
3. LAVORI DI ILLUMINAZIONE ESTERNA AL CENTRO ABITATO CON FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE (2.200.000 euro);
4. PIST 12 -RIQUALIFICAZIONE DELLA VIA XX SETTEMBRE – CREAZIONE DI UN CENTRO POLIFUNZIONALE NELL’AREA DI VILLA ALAGONA (2.400.000 euro);
5. PIST 12 – RIFUNZIONALIZZAZIONE AREA EX FORO BOARIO PER LA COOPERAZIONE TRANSNAZIONALE (1.500.000 euro);

6. PIANO NAZIONALE DI EDILIZIA ABITATIVA – PROGRAMMI INTEGRATI DI RECUPERO E LA RIQUALIFICAZIONE DELLA CITTÀ (4.235.000 euro;
7. REGIMENTAZIONE ACQUE PIOVANE A MONTE DEL CENTRO ABITATO E STRADE INTERNE (500.000 euro);
8. PON SICUREZZA – LAVORI DI RECUPERO E COMPLETAMENTO EX OSPEDALE DI C/DA CONDOTTE PER CENTRO COMUNALE PER LA LEGALITÀ (2.000.000 euro);
9. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI DI VIA SOLFERINO, CAMPO DI CALCIO (1.500.000 euro);
10. PRUSST AKRAI – RISTRUTTURAZIONE CENTRO STORICO – LAVORI RIDEFINIZIONE SPAZI URBANI DI VIA XX SETTEMBRE (II LOTTO) PIST 12 (1.600.000 euro);

11. LAVORI DI REGIMENTAZIONE DELLEACQUE NELL’AREA DI VILLA ALAGONA E ZONE LIMITROFE – 2 LOTTO (400.000 euro);
12. LAVORI DI COMPLETAMENTO DELL’IMPIANTO DI METANIZZAZIONE DEL CENTRO ABITATO (1.500.000 euro);
13. VULNERABILITA’ STRUTTURALE E RISTRUTTURAZIONE IMPIANTI DELLA SCUOLA ELEMENTARE MAZZINI (1.800.000 euro);
14. VULNERABILITA’ STRUTTURALE E RISTRUTTURAZIONE IMPIANTI DELLA SCUOLA ELEMENTARE GARIBALDI (1.500.000 euro);
15. PROGRAMMA INTEGRATI PER IL RECUPERO E LA RIQUALIFICAZIONE DELLA CITTA’ – VIVERE QUI (1.221.881 euro)
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo