In tendenza

Il Giro di Sicilia di cicloturismo questa mattina ha fatto tappa a Canicattini Bagni

L’appuntamento canicattinese si è concluso con un ristoro a base di prodotti tipici locali offerto dall’Amministrazione comunale prima di risalire nuovamente in sella

Ha fatto tappa a Canicattini, questa mattina, il Giro Ciclistico di Sicilia, la randonnée di Cicloturismo organizzata da GS Mediterraneo di Palermo per promuovere la Sicilia, che vede la partecipazione di 50 ciclisti, molti dei quali stranieri e delle regioni del nord Italia, desiderosi di conoscere, a cavallo della due ruote, le sue straordinarie risorse paesaggistiche, storiche, culturali e gastronomiche dell’Isola, e in questo caso del sud est siciliano.

Guidati dal Direttore di Gara, Giovanni Sabella, il gruppo, partito in mattinata da Noto, ha dedicato questa 2° tappa alla zona montana iblea per fare nuovamente rientro a Noto dopo aver attraversato Avola, Canicattini Bagni, Cassaro, Ferla, Buccheri, Buscemi, e Palazzo Acreide.

Ad accogliere i cicloturisti in Piazza XX Settembre, in un centro storico appena riqualificato, davanti al Palazzo Municipale, c’erano il Sindaco Marilena Miceli, l’Assessore allo Sport, Salvatore La Rosa, l’Assessore al Turismo, Sebastiano Gazzara, con il Vice Sindaco Pietro Savarino, la dirigente dell’Ufficio Sport e Turismo, Paola Cappè, il Comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Casella, che con i suo agenti ha scortato il gruppo lungo il percorso cittadino, e il Presidente del Museo TEMPO e del Sistema Rete Museale Iblei, Paolino Uccello, etnoantropologo e guida naturalistica, che ha illustrato ai partecipanti le bellezze paesaggistiche, la storia, la cultura e l’enogastronomia del territorio ibleo.

Non è la prima esperienza del genere che come Comune facciamo – ha detto nel suo saluto il Sindaco Marilena Miceli – consapevoli del valore e dell’importanza del nostro territorio all’interno del quale insistono aree naturalistiche, archeologiche e siti Unesco. Una consapevolezza che grazie all’Agenzia di Sviluppo degli Iblei, insieme agli altri Comuni del comprensorio, in collaborazione con un Gal toscano, ci porterà alla produzione di un App che offrirà appositi percorsi e servizi per questa interessante modalità di turismo con la bici, per meglio far fruire, agli appassionati di questo sport, il territorio ibleo. L’augurio, nell’ambito delle iniziative e progetti di sviluppo sostenibile che abbiamo avviato per fare crescere l’economia delle nostre comunità, è che nei prossimi anni possiamo vedere numeri sempre più alti di gruppi e partecipanti a randonnée come quello di oggi per ammirare e godere delle bellezze del nostro territorio“.

L’appuntamento canicattinese si è concluso con un ristoro a base di prodotti tipici locali offerto dall’Amministrazione comunale prima di risalire nuovamente in sella.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo