In tendenza

Il servizio idrico di Buccheri verso l’autonomia

Attivato il primo pozzo di adduzione, gli impianti dell'acquedotto tengono bene

Attivato il primo pozzo di adduzione, gli impianti dell’acquedotto tengono bene: il servizio idrico di Buccheri verso l’autonomia. “La sicurezza e la salubrità dell’acqua e del servizio idrico è un bene assoluto che dobbiamo garantire ogni giorno e che chi amministra ha il dovere di guardare sempre come capo saldo del proprio mandato elettorale – dice il sindaco Alessandro Caiazzo – A volte mi dicono che sono troppo puntiglioso, ma nel servizio idrico ho sempre riposto il mio massimo impegno”.

Un lavoro iniziato a giugno 2014, quando da sindaco al primo mandato fece sì che il Comune di Buccheri rientrasse nel pieno possesso degli impianti del servizio idrico integrato, mandando a casa la fallimentare gestione della società Sai8. “Da quel 2014, quando l’acqua arrivava nelle nostre abitazioni a giorni alterni e quando già alle 18 le vasche di riserva erano completamente vuote, lasciando a secco i cittadini, molto è cambiato – ricorda il sindaco –  Ci siamo impegnati senza sosta per garantire un servizio di qualità, abbiamo investito tempo e risorse per migliorare i punti di approvvigionamento ed acquisirne altri che ci consentiranno maggiore autonomia e minori costi, abbiamo migliorato, razionalizzato ed efficientato il sistema di depurazione e acquedottistico, abbiamo costantemente mantenuto altissimi livelli di salubrità e pulizia degli impianti e adesso, dopo anni, ci accingiamo a realizzare l’autonomia idrica di cui il paese ha tanto bisogno, con risparmi calcolati che si aggireranno intorno ai 130-160 mila euro annui e con un miglioramento della qualità dell’acqua (finalmente captata a monte e dalle proprietà organolettiche eccellenti) nettamente superiore alla condizione preesistente (dall’esito delle analisi di laboratorio abbiamo evidenza di acqua oligominerale). In ultimo segnaliamo che con il sistema di vasche d’accumulo perfettamente recuperate e sistemate, con il recupero e l’efficientamento della linea di contrada Goso e con la manutenzione delle nostre linee di adduzione, anche in caso di guasto agli impianti di sollevamento ubicate in altro territorio comunale, riusciamo a garantire l’erogazione dell’acqua per oltre 3 giorni consecutivi a pieno regime, non lasciando mai i cittadini senza acqua”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo