In tendenza

Illuminazione pubblica a Sortino, il Tar rigetta la sospensiva. Scontro tra sindaco Parlato e consigliere Auteri

"Non riesco a comprendere l’esultanza del primo cittadino - dice Auteri - considerato che il tribunale amministrativo non ha dato ragione al Comune ma rinviato all’udienza del 6 ottobre prossimi"

Il Tar di Catania il 9 giugno ha respinto l’istanza cautelare per la sospensione dell’esecuzione del provvedimento per l’illuminazione pubblica e ha condannato al pagamento delle spese legali il ricorrente. Lo scrive il sindaco di Sortino, Vincenzo Parlato, lo conferma anche il consigliere comunale di opposizione Carlo Auteri.

“Ma non riesco a comprendere l’esultanza del primo cittadino – dice Auteri – considerato che il tribunale amministrativo non ha dato ragione al Comune ma rinviato all’udienza del 6 ottobre prossimi“. Si tratta della seconda ordinanza del Tar etneo dopo quella di aprile quando i giudici avevano ritenuto necessario acquisire dal Comune di Sortino documentati chiarimenti in ordine allo stato, ed eventualmente all’esito, della procedura di gara bandita il 15 aprile sulla realizzazione degli impianti a led in tutto il paese.

“Mi sono attenuto alla lettura di quell’ordinanza allora, e di questa oggi – aggiunge- e ripeto: non dà ragione al Comune, ma rinvia la decisione. Al momento quindi l’amministrazione qualora volesse potrebbe andare avanti e procedere, nel merito il Tar deciderà se avrà fatto bene oppure no e in caso se la società ricorrente dovrà essere risarcita oppure no. Io continuo a contestare un sindaco che opera a mio avviso in maniera superficiale e allegra, senza aver chiaro in mente tutti i passaggi tecnico-giuridico-istituzionali-economici nelle gare d’appalto. Forse pensa di essere oltre le regole, non so, ma continuo a ritenerlo bugiardo e lo dimostra sfruttando un’ordinanza cautelare come fosse un merito. Che sia oltre le regole lo dimostra anche al Municipio, dove ignora il divieto di fumo, ma così è chiaro che non conosce neanche la base del diritto amministrativo, lui che è sindaco da ormai 6 anni, spacciando vittorie inesistenti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo