Incendi estivi, il sindaco di Canicattini Bagni firma l’ordinanza di prevenzione e di pulizia di fondi e aree edificabili

Il documento dispone che entro il 10 giugno 2020 i proprietari delle aree edificabili e dei lotti interclusi all’interno del centro abitato, debbono provvedere alla pulizia degli stessi mediante l’eliminazione di sterpaglie e di tutto quanto possa costituire probabile focolaio di incendio

Prevenire, con l’arrivo dell’estate, i rischi d’incendi di ampie aree boschive e di macchia mediterranea, patrimonio ambientale e paesaggistico di notevole valore, che ogni anno mettono altresì in pericolo aziende agricole e zootecniche, oltre alle abitazioni rurali e i centri abitati. Questo quanto previsto nell’ordinanza n. 20 del 12 maggio firmata dal sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, su proposta dell’Ufficio comunale di Protezione Civile.

Il documento dispone che entro il 10 giugno 2020 i proprietari delle aree edificabili e dei lotti interclusi all’interno del centro abitato, debbono provvedere alla pulizia degli stessi mediante l’eliminazione di sterpaglie e di tutto quanto possa costituire probabile focolaio di incendio.

I proprietari dei fondi rustici e aree agricole di qualsiasi natura e loro pertinenze non coltivate, a riposo o abbandonate, devono invece provvedere ad effettuare le necessarie opere di difesa passiva di prevenzione antincendio con interventi di pulizia dei terreni, provvedendo alla messa a nudo del terreno e alla immediata rimozione di tutto quanto possa essere fonte anche accidentale, di innesco di incendi, mantenendo questo stato per tutto il periodo tra il 10 giugno 2020 e il 10 ottobre 2020, nel quale vige il totale divieto di accensione di fuochi e bruciare materiale vegetale nei terreni.

Nel periodo compreso tra il 10 ottobre 2020 e il 9 giugno 2021 è consentito accendere fuochi per la combustione di materiale agricolo derivante da potature o ripuliture di sterpaglie, in piccoli cumuli e in quantità giornaliere non superiori a tre metri steri per ettaro, esclusivamente dalle 5:30 alle 8:15 e dalle 17 alle 20, solo all’interno di aree perimetrale con presidio di almeno uno operatore e fino a completo spegnimento di fiamme e braci.

Chiunque contravverrà a queste disposizioni sarà sanzionato secondo la vigente normativa.

Inoltre, il Sindaco Miceli invita i cittadini, in caso di avvistamento di incendio, a darne immediata comunicazione fornendo le indicazioni necessarie per la sua individuazione ai seguenti numeri: 112 Numero Unico di Emergenza; 0931 945131 Polizia Municipale Canicattini Bagni; 0931 945551 Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile Canicattini Bagni.

Oppure si può segnalare attraverso l’App “Anch’io segnalo” disponibile su dispositivi iOS e Android predisposta dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile, che consente ai cittadini, dopo una semplice registrazione, tramite veloce procedura direttamente sull’App, disponibile, per il download, su Appstore e Google Play, di segnalare situazioni di pericolo da qualsiasi luogo facente parte del territorio della Regione Sicilia, isole minori incluse, oppure direttamente alla Soris – Sala Operativa Regionale Integrata Siciliana, ai numeri: 0917074784 – 0917074790 – 0917074798 – 0917433001 (numero verde 800404040) email:  soris@protezionecivilesicilia.it


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo