Fase 3 e rientri in Sicilia prima del 3 giugno: come cambia la quarantena

Kick Boxing, ai vertici mondiali i giovani atleti Di Giacomo e Leone di Canicattini Bagni e Palazzolo Acreide

Una riconferma per i giovani atleti allenati dal Maestro Claudio Vasile, saliti sul gradino più alto del podio nelle specialità Ligth Contact, Kick Ligth, K 1 Ligth e UFR (specialità polacca)

Quattro ori, un argento e un bronzo, questo il bottino conquistato dal giovane atleta della palestra “Street Academy” di Canicattini Bagni, Saverio Di Giacomo, pluricampione italiano di categoria, e dalla sua collega Marika Leone, della “3M Fitness Club 2” di Palazzolo Acreide, al recente Campionato Mondiale Unificato WTKA che dal 31 ottobre al 3 novembre 2019 si è svolto al Carrara Fiere di Massa Carrara. Una riconferma per i giovani atleti allenati dal Maestro Claudio Vasile, saliti sul gradino più alto del podio nelle specialità Ligth Contact, Kick Ligth, K 1 Ligth e UFR (specialità polacca).

Le congratulazioni e la soddisfazione per questo nuovo risultato, che pone ancora due giovani atleti dell’area iblea ai vertici mondiali di categoria, è stata espressa dal Sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, dall’Assessore allo Sport, Pietro Savarino, da tutta l’amministrazione, assieme al presidente del Consiglio, Paolo Amenta, a nome di tutto il Consiglio comunale in rappresentanza della città.

Sempre orgogliosi di questi ragazzi e di tutta la squadra del maestro Vasile – hanno sottolineato il Sindaco Miceli, l’assessore Savarino e il presidente Amenta –. Ragazzi che sanno cosa significa fare sacrifici con gli allenamenti per poter arrivare sul gradino più alto del podio. Da anni ormai i nomi della città di Canicattini Bagni, grazie a Saverio Di Giacomo, più volte campione italiano e componente della Nazionale italiana, così come di Palazzolo Acreide con Marika Leone, sono nell’albo d’oro di questo sport. A loro le congratulazioni di tutta la nostra comunità e l’augurio del superamento di tanti altri traguardi futuri”.

Felice il Maestro Claudio Vasile per i suoi atleti e per il lavoro svolto durante l’anno. “È un piacere essere il coach di atleti come Saverio e Marika – ha commentato il M° Claudio Vasile – ormai da anni, nonostante la giovane età, ai vertici di uno sport che vede a confronto migliaia di atleti provenienti da tutto il mondo. Giovani che in ogni competizioni sanno distinguersi, ricevendo i complimenti dei miei colleghi coach per la disciplina nei comportamenti e il livello qualitativo raggiunto grazie al duro lavoro che facciamo in palestra per migliorarci ogni giorno. Sono soddisfattissimo di loro”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo