In tendenza

Maltempo, disagi sulla viabilità provinciale. A Buccheri vietato l’utilizzo dell’acqua per fini potabili

Divieto di utilizzo ai fini potabili dell’acqua a Buccheri. A disporlo è stato il sindaco Alessandro Caiazzo. A causa del maltempo la situazione generale appare parecchio critica sopratutto a causa di alcuni alberi caduti e di danni generali ad alcune strutture, alle infrastrutture viarie rurali ed all’acquedotto Ferla/Buccheri. Attualmente l’attingimento idrico da Ferla è interrotto, in attesa del montaggio, da parte di Enel, di un gruppo elettrogeno.

Inoltre a causa delle incessanti piogge l’acqua ha un elevato livello di torbidità, per cui se ne sconsiglia l’utilizzo per fini potabili se non solo previa bollitura. Per quanto riguarda la viabilità urbana non si registrano particolari criticità, salvo elevato ruscellamento superificiale in alcune zone. Viabilità provinciale sotto controllo del Libero Consorzio ed intervento in atto su SP5 Buccheri-S. Giovanni per lo sgombero di frane ed alberi caduti. SP32 (Pedagaggi) chiusa al transito per allagamento.

Canali, torrenti e ruscelli sotto controllo, con aumento importante delle portate ma senza rischi idraulici imminenti. Possibili rischi idraulici, già in atto, per i fiumi ed i rispettivi affluenti a valle dei Monti Iblei. Scuole, casa di riposo ed edifici comunali senza apparenti criticità. Il picco delle avverse condizioni meteo è previsto per le 13, per poi iniziare via via una fase di miglioramento con possibile rientro dell’allarme in atto già dalle 19 di questa sera. Si consiglia di evitare spostamenti e di rimanere in casa fino a cessata emergenza.

Anche a Buscemi si registrano diverse criticità, con il sindaco Rossella La Pira che ha invitato la popolazione ad evitare gli spostamenti se non strettamente necessari. Inoltre si sta provvedendo alla chiusura della Sp 39, ingresso sud, a causa di una serie di smottamenti

A Ferla si segnalano smottamenti sulle strade provinciali da e verso il piccolo comune montano e per questo si raccomanda massima prudenza e di limitare gli spostamenti solo se strettamente necessari.

Acquedotto – Dalla lettura del livello alla sorgente di Isole Grotte, tramite il neo-sistema da remoto, l’Anapo è così alto che ha già raggiunto la quota del pavimento della camera di manovra delle opere di presa. Qualcosa ha mandato in tilt il sistema e l’impianto è fermo.

Non possiamo sapere quali siano le cause e come attivare delle soluzioni – dice il sindaco Michelangelo Giansiracusa –  se prima non ci sono le condizioni per poter scendere lungo la Valle. Si raccomanda un uso molto oculato della risorsa idrica“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo