Aperture domenicali di supermercati e centri commerciali. C’è l’accordo

Palazzolo, 4 sanzionati per una battuta di pesca alla diga di Giarratana

Multati in 4 che a bordo di un’auto facevano rientro a casa

Il Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, attraverso i Reparti dipendenti, continua, incessantemente, nell’attività di controllo del territorio per verificare la corretta applicazione delle misure di contenimento del Coronavirus.

Anche nella giornata di ieri in tutta la provincia si sono registrati casi di persone sorprese a circolare senza motivo valido, alcune anche a bordo di autovetture ed altre intente a dialogare tra di loro, creando assembramenti.

Sanzioni sono state elevate a Siracusa, Cassibile, Floridia, Carlentini, Villasmundo, Sortino, Augusta, Rosolini, Palazzolo Acreide, Avola e Noto.

In particolare a Palazzolo Acreide sono stati controllati e sanzionati 4 soggetti che a bordo di un’autovettura transitavano da quel comune per fare rientro nel luogo di residenza, dopo aver effettuato una battuta di pesca nel bacino artificiale che forma il lago di Santa Rosalia, cosiddetta “diga di Giarratana”.

I Carabinieri, quotidianamente impegnati a garantire la corretta osservanza delle misure di contenimento rammentano che è stato fatto divieto a tutti di circolare se non per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute” e che le vigenti disposizioni di legge prevedono per i contravventori sanzioni da 400 a 3.000, euro, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo