In tendenza

Palazzolo, ai domiciliari, ma spesso non era in casa: disposta la custodia in carcere

In più occasioni i Carabinieri non hanno trovato in casa il giovane, che evidentemente mal digeriva la misura cautelare emessa dal Tribunale di Siracusa a suo carico

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Palazzolo Acreide, in esecuzione di ordinanza di aggravamento di misura cautelare emesso dall’Autorità Giudiziaria di Siracusa, hanno tratto in arresto Fabrizio Vitolo, palazzolese di anni 28, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per pregressi reati di minacce e lesioni personali.

In più occasioni i Carabinieri non hanno trovato in casa il giovane, che evidentemente mal digeriva la misura cautelare emessa dal Tribunale di Siracusa a suo carico. Tutte le violazioni perpetrate sono state puntualmente refertate all’Autorità Giudiziaria che, valutato il suo atteggiamento riottoso, ha emesso a carico di Vitolo un’ordinanza di aggravamento della misura sostituendo gli arresti domiciliari con la custodia in carcere.

Il giovane è stato pertanto tratto in arresto dai Carabinieri di Palazzolo che lo hanno portato alla casa circondariale di Siracusa ove permarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Tutti i soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale soggiacciono ai controlli delle forze di polizia ed i Carabinieri della Compagnia di Noto, nella loro giurisdizione, vigilano attentamente affinché essi rispettino tutte le prescrizioni imposte.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo