Palazzolo, allontanato dalla casa familiare, continuava a minacciare e molestare: ai domiciliari

L'uomo ha perseverato nel molestare e minacciare i conviventi, i quali hanno denunciato il tutto ai Carabinieri

Nel corso della giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Palazzolo Acreide hanno tratto in arresto G.M., cinquantenne palazzolese, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale di Siracusa su richiesta della Procura della Repubblica.

L’uomo nei mesi scorsi, a termine di indagini condotte dalla Stazione Carabinieri del posto, era stato già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare in quanto ritenuto autore di maltrattamenti verso familiari. Nonostante ciò, ha perseverato nel molestare e minacciare i conviventi, i quali hanno denunciato il tutto ai Carabinieri che hanno immediatamente informato l’Autorità Giudiziaria dell’accaduto.

Il Giudice per le Indagini Preliminari, sulla scorta delle indagini svolte, ha così accolto la richiesta della Procura della Repubblica di aggravamento della misura cautelare e così l’uomo, una volta tratto in arresto ed espletate le formalità di rito, è stato portato nella propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo