In tendenza

Palazzolo Calcio: Domani sfida con la Nissa. Mister carico e Costanzo ottimista per il ritorno in campo

Il Palazzolo sarà impegnato nelle prossime tre gare in un filotto di partite che lo vedrà di fronte alle dirette concorrenti alla salvezza. Si comincia domani con la Nissa al “Pian del Lago” di Caltanissetta, per proseguire poi con l’Acireale in casa e finire, fra due settimane, con il derby del “Palatucci” contro il Noto.
“In questo momento dobbiamo pensare solo alla Nissa – afferma il tecnico gialloverde Orazio Pidatella – e non pensare alla prossime partite. La partita di domenica è uno spareggio come lo sarà quella con l’Acireale, con il Noto e con tutte le altre squadre. Ogni partita deve essere affrontata con la massima attenzione. Domenica è una partita complicata. Loro hanno un nuovo assetto societario. Sono cose che portano entusiasmo. Di contro c’è la nostra grande voglia di rivalsa.”

La squadra gialloverde in dieci giornate ha racimolato 5 punti frutto di una vittoria, due pareggi e sette sconfitte. 23 i gol incassati e 11 quelli messi a segno. “Ci saranno dei motivi per cui non siamo andati a punti in sette partite – conclude Pidatella –. E dall’analisi di queste cause dobbiamo ripartire. Siamo consapevoli che non è facile e non dobbiamo cercare alibi. Dobbiamo andare avanti. Nel secondo tempo di domenica scorsa siamo riusciti a schiacciare il Ragusa nella loro metà campo. E questo già non è poco. Alla fine non siamo riusciti a far risultato. Chiudiamo la parentesi e ripartiamo.” Sulla via del recupero c’è il “Cobra” Costanzo che già dalla prossima settimana potrebbe tornare a disposizione di Pidatella.

“Non è ancora tutto perso – afferma Costanzo -. C’è ancora tempo per recuperare. Abbiamo un organico di tutto rispetto fatto di uomini dentro e fuori dal campo. Sono certo che già a partire da domani faremo bene ed in tempi, spero, brevi risolleveremo del sorti di questa classifica. Stiamo attraversando un momento particolare. Abbiamo avuto parecchi infortuni. Non sono giustificazioni ma un dato di fatto. La squadra ha bisogno di schierare quei due-tre uomini importanti da cui non può prescindere.”
Il “Cobra” aveva “timbrato” il suo esordio con un gol contro la Cavese. Poi l’infortunio rimediato in quel di Licata. “Sto recuperando da uno stiramento di secondo grado– conclude Costanzo – che non è mai semplice da smaltire. Un infortunio abbastanza grave. Sono stato fuori tre settimane. Adesso ho ripreso ad allenarmi. Spero di essere in campo già da domenica prossima.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo