In tendenza

Palazzolo Calcio, si comincia domani con la sfida di Coppa Italia contro il Noto

La stagione ufficiale del Palazzolo “targato” Gaspare Cacciola inizia domani con la gara di Coppa Italia allo Stadio “Palatucci” di Noto contro i granata dell’ex Angelo Galfano. I gialloverdi completeranno oggi la preparazione dopo che nei giorni scorsi hanno sostenuto un test amichevole contro il Città di Augusta, battuto per 2-1. In gol Paolo Messina ed Emiliano Impallari.

Mister Cacciola contro il Città di Augusta una bella sgambata con un spasmodica attenzione a non farsi male da parte dei suoi ragazzi. “Era un test che andava interpretato così. Nei giorni scorsi c’erano stati dei carichi di lavoro importanti. Mi aspettavo di conseguenza una squadra appesantita. Sabato sceglierò di mandare in campo chi è più in forma. E’ una partita di Coppa Italia ma è una sfida importante visto che si tratta del derby contro il Noto.”

Un anno fa di questi tempi da queste parte sembrava esserci più enfasi ed attenzione. Ad oggi sembra esserci stata una inversione dei ruoli. E’ il Noto ad essere squadra più compatta e serena. Il Palazzolo sembra ancora alla ricerca di una identità. “Non entro nel merito della situazione delle squadre avversarie. Io posso assicurare che la mia squadra sta lavorando dal primo giorno di ritiro con grandissimo impegno e con grandissima professionalità. Siamo alla ricerca dei sincronismi giusti e della giusta condizione. Non dimentichiamo che questa squadra è stata ricostruita per intero. Questo rende ancor più difficile inculcare a venti giocatori un tipo di gioco che non hanno mai praticato insieme. Oggi sapevo di trovare una squadra stanca ma sono certo che sabato andremo a fare una gran partita. In campo ci sarà da battagliare perché c’è la voglia delle due squadre di ben figurare.”

Parliamo dei singoli. Ike non sembra ancora al top. Arigò invece come sta?Sono contento di quanto sta facendo Ike. Ha da qualche giorno un fastidio alla caviglia e stiamo cercando di metterlo a posto. Arigo’ sta lavorando a parte perché viene da un problema al flessore e quindi non mi sembra il caso di rischiarlo tranne che ci sia necessità. E’ pur sempre un turno di Coppa Italia perché il campionato vero e proprio comincerà il 2 settembre. Questi sono test attendibili perché i tecnici tireranno le somme del lavoro fatto nel corso della preparazione. Ma la squadra vera e propria si potrà vedere alla prima di campionato.”
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo