In tendenza

Palazzolo, si concludono con la lectio magistralis “Dante e la Sicilia” le iniziative per celebrare i 700 anni dalla morte del grande poeta

L’incontro si terrà nello spazio culturale S. Sebastiano, ingresso da piazza del Popolo, a Palazzolo Acreide con inizio alle 19

Si concludono oggi, con una lectio magistralis tenuta dal professore Nicolò Mineo, emerito di letteratura italiana presso l’Università di Catania, dal titolo “Dante e la Sicilia”, i dieci giorni di iniziative di BCsicilia per celebrare i 700 anni dalla morte del grande poeta. L’incontro si terrà nello spazio culturale S. Sebastiano, ingresso da piazza del Popolo, a Palazzolo Acreide con inizio alle 19. A presentare l’iniziativa Luigi Lombardo, Presidente di BCsicilia Sede di Palazzolo Acreide, Padre Salvatore Randazzo, Parroco della Basilica di San Sebastiano e Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia. Per prenotazioni tel. 338.4386564 – 339.2139440.

“Un suggestivo viaggio nel mondo del creatore della Divina Commedia – afferma Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia – che l’associazione ha voluto realizzare attraverso una serie di appuntamenti quotidiani che hanno toccato diversi centri della Sicilia: da Catania a Palermo, da Cefalù a Mussomeli. L’iniziativa “Dieci giorni con Dante”, nata per ricordare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, è stata un’esperienza straordinaria, un’occasione per conoscere l’opera dell’immortale scrittore ma anche per confrontarsi ancora una volta con i valori universali che lo stesso esalta nei suoi scritti: quali la giustizia, la pace, la libertà, la dignità, e con grandi temi che interrogano ancora oggi l’uomo contemporaneo e rendono il poema dantesco sempre attuale: il bene e il male, insieme al mistero della vita e la morte”.

Nicolò Mineo è uno degli specialisti più autorevoli su Dante Alighieri. Critico letterario e accademico italiano, Mineo è specializzato in Filologia moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, ha insegnato Letteratura italiana nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania e per alcuni anni nello stesso tempo nell’Istituto Universitario di Magistero di Catania, e poi nell’Ateneo di Enna. E’ stato Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Verga e Presidente del Corso di laurea in Lettere, Direttore del dipartimento di Filologia moderna, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania. Mineo,  Professore emerito dal 2010, ha tenuto corsi specialistici su Giovanni Verga e su Dante nelle Università di Parigi (1993) e di Tours (1998). È socio fondatore della Société dantesque de France e ha dato vita e dirige la “Lectura Dantis siciliana” di Catania. Presidente del comitato scientifico del Seminario dantesco dell’università di Catania, ha al suo attivo più di trecento pubblicazioni tra volumi e saggi apparsi in riviste e in Atti di Convegni nazionali e internazionali. Da febbraio 2019 pubblica settimanalmente, il venerdi, su “La Sicilia”, un articolo dantesco. Le letture dei singoli canti sono giunte al XXVII del Paradiso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo