In tendenza

Rinnovo delle cariche all’Unione dei Comuni Valle degli Iblei, il sindaco di Buscemi nuovo presidente

Prende il posto del sindaco di Ferla, Michelangelo Giansiracusa

Nuovo cambio al vertice all’Unione dei Comuni Valle degli Iblei, con la nomina, secondo il principio di rotazione stabilito dallo Statuto, del Presidente nella persona del sindaco del Comune di Buscemi, Rossella La Pira. Prima della proclamazione della neo eletta, il presidente uscente Michelangelo Giansiracusa, sindaco di Ferla, ha voluto ringraziare i colleghi e il Consiglio tutto per il supporto assicuratogli: “È stato un anno davvero impegnativo – ha detto Giansiracusa -, sia per la crisi pandemica che i nostri territori stanno tuttora subendo, ma anche per il serio momento di empasse che l’Unione si è trovata ad attraversare ma che, con la volontà dei Sindaci, si è riusciti a superare. È inutile far mistero del fatto che si era ereditata una Unione ad un passo dallo scioglimento; ma ancora una volta con fiducia e lungimiranza si è deciso di scommettere su un Ente attraverso il quale, ne siamo certi, passerà il futuro dei nostri territori, ancor più in un contesto regionale in cui gli Enti di governo intermedi, le ex Province, sono state svuotate tanto di ruolo quanto di competenze.”

Il sindaco di Buscemi, Rossella La Pira, neo presidente e seconda donna alla guida dell’Ente sovracomunale, ha in occasione della nomina delineato quelle che saranno le linee programmatiche che intenderà mettere in atto durante la sua amministrazione. “Sarà impegnativo occuparsi con la stessa dedizione e con lo stesso impegno sia al proprio Comune che all’Unione – ha dichiarato -. Ma è una sfida che ci sentiamo pronti ad affrontare. Confido nella collaborazione di Consiglieri ed Assessori per continuare in questo nuovo percorso di rinnovo e ristrutturazione dell’Unione. Decidere di alleggerire l’Unione da alcuni servizi che si sono rilevati fin troppo onerosi, ci consentirà di investire e concentrare le nostre risorse su settori che riteniamo più strategici: la Polizia Municipale territoriale, la pianificazione unitaria con la Protezione Civile, la formazione ma anche altri progetti che ci vedono sin da ora coinvolti con altri Comuni della Provincia: il Progetto Italiae o il Progetto Mediaree solo per citarne alcuni. Inoltre siamo certi che il prossimo ed imminente ingresso del Comune di Solarino nell’Unione porterà nuovo e produttivo entusiasmo. Continueremo insieme su questa strada per il bene dei singoli Comuni e dell’intero comprensorio


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo