Salta la sagra del miele di Sortino. Il sindaco Parlato invita all’acquisto: “una valida alternativa agli antibiotici”

Noi lo diciamo da tempo e anche se questa volta salta la sagra, invitiamo tutti ad acquistare il nostro miele e a venire a Sortino”

Salta la sagra del miele di Sortino. Generalmente in programma a settembre, quest’anno il sindaco Vincenzo Parlato ha voluto attendere eventuali novità in merito alla pandemia covid che di fatto ne ha causato la cancellazione. Ogni autunno dal 1980 la tradizionale sagra, inserita nel calendario ufficiale della Regione Siciliana, coinvolgeva le piazze del centro tra stand, dolciumi, biscotti e liquori.

“Una vera e propria festa – dice il sindaco Vincenzo Parlato – che stavolta siamo costretti ad annullare. Il miele viene usato da sempre come rimedio casalingo per i piccoli sintomi dei malanni di stagione, soprattutto nei bambini. E a sottolinearlo anche una recente ricerca dell’Università di Oxford”.

Secondo i ricercatori, il miele potrebbe rappresentare anche una valida alternativa agli antibiotici in caso di affezioni del tratto respiratorio superiore (raffreddore, tosse, faringite, laringite) e dovrebbe essere raccomandato dai medici. “Noi lo diciamo da tempo – ancora Parlato – e anche se questa volta salta la sagra, invitiamo tutti ad acquistare il nostro miele e a venire a Sortino”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo