Sbancamenti, scavi e riempimenti non autorizzati su un terreno a Canicattini: area sequestrata, proprietari denunciati

Sequestro preventivo di un terreno naturale di circa 3 ettari a ridosso di una cava poco distante da Canicattini

Nictas e Polizia provinciale hanno posto sotto sequestro preventivo un terreno naturale di circa 3 ettari a ridosso di una cava poco distante da Canicattini Bagni. Le indagini, coordinate dal Pm Salvatore Grillo, sono ancora in corso ma nel frattempo è stato scoperto un grosso lavoro di movimento terra negli ultimi anni, senza tenere presente dei vincoli.

Sbancamenti, scavi e riempimenti eseguiti senza alcuna autorizzazione negli anni e che hanno convinto la Procura a denunciare i proprietari per distruzione e deturpamento di bellezze naturali e altri reati paesaggistici e ambientali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo