In tendenza

Sequestrato un centro di recupero di rifiuti speciali a Ferla

L'impresa ha continuato a esercitare nonostante l'attività fosse stata sospesa dal Libero consorzio

Sequestrato un centro di recupero di rifiuti speciali a Ferla. Oggi, personale del Nictas dell’As e della Polizia municipale in servizio alla Procura della Repubblica, su disposizione del Gip Andrea Migneco ha proceduto a porre sotto sequestro il centro. La richiesta accolta dal giudice era stata formulata dal Pm Stefano Priolo con il coordinamento del procuratore aggiunto Fabio Scavone.

All’amministratore e a due soci vengono contestati il reato di esercizio abusivo dell’attività di raccolta rifiuti, di realizzazione di discarica abusiva e violazione edilizia e deturpamento di bellezze naturali. L’attività di indagine è consistita in ispezioni, acquisizione documentale e Sit e hanno evidenziato come l’impresa abbia continuato a esercitare nonostante l’attività fosse stata sospesa dal Libero consorzio comunale di Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo