In tendenza

Si chiude un difficile anno scolastico per gli alunni del comprensivo “Verga” di Canicattini Bagni

A tutti gli alunni e al personale del Comprensivo cittadino, così come del liceo Scientifico, sono andate le congratulazioni e i saluti del sindaco

Si chiude tra riconoscimenti e successi l’anno scolastico per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “G. Verga” di Canicattini Bagni, diretto dalla Prof.ssa Stefania Bellofiore, nonostante i disagi dovuti all’emergenza Covid-19.

Ed è stato un vero e proprio successo la partecipazione del giovanissimo Alessandro Bartoli della classe 3 C del Comprensivo canicattinese alla 1° edizione del Premio letterario nazionale “Modello Camilleri per giovani scrittori” promosso dall’Istituto Comprensivo “Andrea Camilleri” di Varallo Pombia in provincia di Novara.

Bartoli, coadiuvato dalla sua docente di lettere Prof.ssa Tiziana Bascetta, ha presentato un racconto in prosa in lingua italiana, con parti in dialetto siciliano, dal titolo “Il furto del cuore dal valore inestimabile”, ambientato nella sua cittadina, Canicattini Bagni, sull’altopiano ibleo, nel siracusano, aggiudicandosi il 10° posto su 200 giovani scrittori concorrenti da tutta l’Italia.

Lo scorso 5 giugno l’evento della premiazione seguito in diretta streaming non solo dai giovanissimi ed emozionati partecipanti, ma anche da docenti, dirigenti scolastici, famiglie e da scrittori e giornalisti di grande fama che hanno composto la giuria.

Ai primi quindici classificati, tra questi Alessandro Bartoli, è andato il merito e il prestigio di vedere i loro racconti pubblicati nel libro che raccoglie i lavori letterari di questi giovani scrittori emergenti.

Tra i partecipanti al Premio letterario anche un’altra giovane alunna dell’Istituto Comprensivo “G. Verga”, Maria Clara Bordonaro.

Altro importante riconoscimento per i giovanissimi alunni della scuola dell’obbligo di Canicattini Bagni nel corso della partecipazione all’iniziativa annuale del Comando dell’Arma dei Carabinieri, riservata alle scuole di istruzione secondaria di 1° e 2° grado della provincia, al fine diffondere la cultura della legalità contro le trappole della strada e di Internet.

L’I.C. “G. Verga” ha infatti preso parte, con il coordinamento dell’insegnante Prof. Luca Garro, al progetto “Un casco vale una vita”, rivolto alle alunne e agli alunni delle terze classi delle scuole statali della provincia.

Sono stati decretati vincitori gli elaborati grafici degli alunni canicattinesi Marika Sbriglio della classe 3° A, Sophie Sipala della 3° B, e Alessandro Bartoli della 3° C, tutti premiati con un casco da motociclista.

Nella manifestazione conclusiva di premiazione provinciale, che si è svolta lunedì 7 giugno in diretta streaming, tra i tre vincitori è stato selezionato l’elaborato ideato da Alessandro Bartoli, reinterpretando un’opera di Kandinskij, che si è così aggiudicato, oltre al casco, anche un computer.

E ancora, essendo il Comprensivo ad indirizzo musicale, importanti riconoscimenti per due alunni di 2° e 3° media, Giosuè Ferla e Maria Bordonaro, rispettivamente vincitori con Diploma di Primo Premio in Tromba (Giosuè) e Diploma di Secondo Premio in Violoncello (Maria) al Concorso Internazionale Musicale di Pesaro.

I due giovanissimi musicisti sono stati dal Prof. Vincenzo Di Maria per la Tromba dalla Prof.ssa Elisabetta Palmieri per il Violoncello.

Ad Alessandro, ai suoi compagni del “G. Verga” che hanno preso parte alle varie manifestazioni rappresentando Canicattini Bagni, e a tutti gli alunni e al personale del Comprensivo cittadino, così come del locale Liceo Scientifico, sono andate le congratulazioni e i saluti del Sindaco Marilena Miceli, dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Mariangela Scirpo, della Giunta, del Presidente Paolo Amenta e di tutto il Consiglio comunale, per i successi ottenuti e per l’impegno e la diligenza poste nell’aver affrontato un difficile anno scolastico segnato dall’emergenza Covid.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo