Obbligo delle mascherine nei luoghi al chiuso: nuova ordinanza del Ministero della Salute

Sortino, inaugurata la “Sezione Primavera” all’asilo comunale

Una sezione che accoglie bambini fra i 24 ed i 36 mesi, affidati a un’educatrice e a un’assistente

È stata inaugurata ieri la “Sezione Primavera” del 1° Istituto Comprensivo “G.M.Columba” di Sortino. Per la prima volta con la titolarità della scuola, infatti, viene istituita una sezione che, secondo le disposizioni normative, accoglie bambini di età compresa fra i 24 ed i 36 mesi, affidati ad un’educatrice ed ad un’assistente appositamente reclutate.

Il progetto, autorizzato dalla Regione Siciliana d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale, prevede un servizio di 21 settimane, dal lunedì al venerdì ed in orario antimeridiano, con il quale prende forma una nuova collaborazione tra il Columba e il Comune di Sortino per la sperimentazione di un polo per l’infanzia (come prefigurato dal dlgs 65/2017) e la progressiva realizzazione di un sistema integrato di servizi per la fascia d’età 0-6. Non a caso, infatti, la sezione primavera, è allocata nell’asilo nido comunale e consente alle famiglie la fruizione di un servizio pubblico che si aggiunge a quanto l’ente locale già garantisce all’utenza.

La presenza della sezione primavera nell’asilo nido comunale – dice il Dirigente scolastico, Gloriana Russitto – rappresenta per la scuola una splendida opportunità di collaborazione con il personale comunale deputato alla cura dei bambini prima del loro ingresso nella scuola dell’infanzia. Essendo l’unica istituzione scolastica del primo ciclo presente nel comune, infatti, abbiamo indicato nel nostro piano di miglioramento la presa in carico dei bambini già prima dell’effettiva iscrizione presso la nostra scuola. Vogliamo così rendere più efficace il nostro servizio educativo in termini di continuità e più tempestivo l’intervento a favore di bambini eventualmente con difficoltà ed in condizioni di disagio scolastico. A lungo termine, crediamo di poter misurare un effettivo valore aggiunto alla nostra offerta formativa. È una sfida educativa che chiama in causa tante professionalità, interne ed esterne alla scuola, e per la quale ringrazio il Sindaco che ha autorizzato l’utilizzo dei locali e messo a disposizione alcuni servizi, nella convinzione, condivisa, che la proficua collaborazione fra i due enti possa essere di beneficio a tutta la comunità”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo