In tendenza

Sortino, reti per l’organizzazione turistica: l’iniziativa a Cna

Il sindaco ha sottolineato la necessità di valorizzare il rapporto pubblico privato

Si è svolto lo scorso martedì, 24 maggio, l’incontro promosso dalla locale sede di Cna nella sala consiliare del comune di Sortino avente per tema la costituzione di Reti per l’organizzazione turistica.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Sortino Vincenzo Parlato che ha sottolineato tra l’altro la necessità di valorizzare il rapporto pubblico privato, è intervenuta la presidente territoriale di Cna Rosanna Magnano, ribadendo l’impegno a supportare i territori per la loro crescita in particolare nei settori strategici.

Ha quindi introdotto i lavori Antonio Merenda di Cna Turismo e Commercio che ha ideato l’iniziativa insieme al collaboratore comunale Cristian Terranova, inquadrando l’incontro come un momento nel quale porre le basi per una organizzazione dell’offerta turistica integrata della comunità sortinese.

Uno spunto stimolante che ha prodotto delle interessanti suggestioni come quelle espresse da Giorgio Franco di Badia Lost&Found di Lentini, Desirée Li Bassi Musso del Museo dei 5 Sensi di Sciacca, di Masha Iangliaeva Gallitto, vice presidente nazionale di Cna Turismo e Commercio e presidente di Heritage di Palazzolo e infine di Caterina De Benedictis del progetto Lapis.

Terminati questi contributi ha chiuso i lavori Pippo Gianninoto, già segretario territoriale di Cna e rappresentante dell’Agenzia di Sviluppo Val d’Anapo, avanzando la proposta di una rete locale in grado di mettere insieme le identità del territorio e valorizzare un’offerta organizzata in grado di incrementare una domanda che nel frattempo non può che continuare a crescere.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo