In tendenza

Sortino, “Sagrato della chiesa madre in abbandono”: il comitato chiede un tavolo tecnico

Il comitato chiede che si possa presentare in poco tempo un progetto all'assessorato regionale ai Beni Culturali per ottenere un finanziamento per riqualificare l'area  

Dal comitato spontaneo per il sagrato della Chiesa madre di Sortino un grido d’allarme per il recupero del bene. A lanciarlo è Gino Magnano, componente del comitato ed ex presidente della Pro Loco che chiede di poter riaccendere i riflettori sulla vicenda. Il comitato chiede la convocazione con urgenza di un tavolo di concertazione tra il Comune di Sortino e la Soprintendenza di Siracusa che sarebbe già in possesso di un elaborato per il progetto di restauro della piazza da inviare all’assessore regionale ai Beni Culturali per ottenere il finanziamento.

Il sagrato della Chiesa madre – spiega Magnano – è un’opera unica nel panorama del tardo barocco siciliano sia per le sue grandi dimensioni, sia per la ricchezza delle decorazioni geometriche che compongono il complesso mosaico costituito da ciottoli bicromi di fiume e di pietra lavica uniti a conci di pietra squadrati. Da più 20 anni aspettiamo che sia finanziato questo progetto ma purtroppo per tanti vicissitudini non e stato ad oggi nessun finanziamento. La chiesa madre insieme ai palazzi e chiese barocche, il museo dei pupi siciliani, museo del carretto siciliano, museo dell’antiquariam, il miele, il Pizzolo ripieno saranno un attrazione turistica nazionale ed europea.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo