In tendenza

Successo della delegazione del Comune di Canicattini Bagni al Palio del Casale 2019 di Camposano e alla gara mondiale su asini

La delegazione era composta dai rappresentanti del Comitato degli 8 Quartieri di Canicattini Bagni (Balatazza, Matrice, Pizzu Muru, Priuolu, San Giovanni, Santuzzu, Vadduni, Vigna ri Serrantinu) e del “Palio di San Michele”

“Anche quest’anno, il 6° per il Comune di Canicattini Bagni, per il comitato dei Quartieri e del Palio di San Michele, la partecipazione al XIV Palio del Casale a Camposano, in provincia di Napoli, è stata un vero e proprio successo in termini di consensi di pubblico e di interazione con le altre delegazioni regionali e internazionali presenti, alcune delle quali avremo ospiti nella nostra città per il 34° Palio dedicato al nostro Santo Patrono che si terra il 30-31 agosto e 1 settembre“. Grande soddisfazione quella espressa dal sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, al rientro della delegazione che ha guidato a Camposano, nel napoletano, per la partecipazione, in rappresentanza della Sicilia, per il 6° anno consecutivo, al Palio del Casale, giunto alla XIV edizione, che si è svolto sabato e domenica 11-12 maggio, e che ospita l’avvincente corsa mondiale su asini.

La delegazione era composta dai rappresentanti del Comitato degli 8 Quartieri di Canicattini Bagni (Balatazza, Matrice, Pizzu Muru, Priuolu, San Giovanni, Santuzzu, Vadduni, Vigna ri Serrantinu), e del “Palio di San Michele”, l’appuntamento che valorizza le tradizioni popolari della città, ricostruendo gli usi e i costumi di uno spaccato storico della realtà iblea di fine ’800 inizio ‘900, contribuisce a rafforzare il sistema turistico locale e, attraverso una serie di giochi popolari, mette in competizioni i Quartieri per contendersi il “Palio” dedicato al Santo Patrono San Michele.

Con loro anche il giovanissimo fantino Paolo Ficara, che nel corso dell’edizione 2018 del “Palio” ha conquistato il diritto di partecipare alla corsa mondiale su asini di Camposano, dopo essersi aggiudicato il torneo a coppie su asini di Canicattini Bagni (messi a disposizione come sempre dal locale allevamento della Fattoria Cugno Lupo di Vincenzo Cavalieri) con i colori del Quartiere “Priuolu”.

A Camposano il gruppo canicattinese ancora una volta di è confrontato con le numerose delegazioni regionali presenti (Piemonte, Lazio, Campania, Sicilia, Trentino Alto Adige, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Calabria, Marche, Molise, Lombardia, Basilicata, Emilia Romagna, Toscana, Puglia, Liguria, Veneto) e con le delegazioni internazionali della Croazia, Marocco e Pakistan, partecipando, tra gli applausi fragorosi del pubblico, alla sfilata in costume, con le coreografie e gli stupendi e coloratissimi abitati del gruppo “Splendore Siciliano”, su note delle musiche tradizionali dell’Isola, e con gli abiti della tradizione contadina iblea.

Ottimo successo anche per il giovanissimo Paolo Ficara che, in groppa all’asina Pepa, è riuscito ad arrivare alle semifinali concludendo al 7° posto nella classifica generale.

“Un’esperienza come sempre entusiasmante – ha concluso il sindaco Miceli – che ci permette di far conoscere ed apprezzare le tradizioni culturali, storiche, paesaggistiche ed enogastronomiche degli Iblei, così come della Sicilia, che orgogliosamente rappresentiamo con la nostra partecipazione. Ma soprattutto ci permette di effettuare scambi con le altre regioni e paesi stranieri che come noi vantano una tradizione di Palio, con i quali costruire gemellaggi futuri com’è già successo con Camposano e con gruppi calabresi”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo